women magia Emirate

la ARABIA SAUDITA sta usando le strutture del sistema massonico Bildenberg, la Piramide occhio di lucifero SpA FED: Nuovo Ordine mondiale, per uccidere tutti i cristiani e tutti gli ebrei del mondo!
ISRAEL ] perché nessuna: magia, esoterismo, ideologia, religione, geopolitica, teologia, gnosi, teosofia, soprannaturale demoniaco, segreto occulto, potrebbe mai intralciare il ministero politico universale di Unius REI? perché, io non interagisco con i concetti di "quantità" e di "qualità", il fatto che i sacerdoti di satana abbiamo messo contro di me: un esercito di: tecnici del software, tecnologie, alieni, voodoo, stregoni puttane, zoccole streghe, tutti del soprannaturale, cioè tutte le risorse del tecnologico e dell'occulto: i super poteri del cazzo satana CIA 322 NSA Spa NWO FED, ecc.. Gmos A.I.? TUTTO QUESTO è del tutto inutile CONTRO DI ME! NON ESISTE UN RIMEDIO CONTRO UNIUS REI! OPPURE SI, dovrebbero essere capaci di creare l'universo in un attimo dal nulla!
allGiacintoAuriti
"La Santa Sede ricopre un ruolo di estrema importanza per noi", ha detto il diplomatico IRANIANO. dato che un IRANIANO CHE SI CONVERTE AL CRISTIANESIMO è CONDANNATO ALLA PENA DI MORTE: per apostasia! ISRAELE ha perfettamente ragione: LA LEGA ARABA DEVE ESSERE STERMINATA! MA, il PAPA DEVE TACERE PERCHé, IN REALTà è RICATTATO DALLA CIA!
allGiacintoAuriti
io apprezzo la sincerità della LEGA ARABA, la soluzione palestinese è UCCIDERE TUTTI GLI EBREI DEL MONDO! ANCHE PERCHé IL MONDO è SOLTANTO TUTTO NOSTRO! SHARIA è ALLAH AKBAR MORTE A TUTTI GLI INFEDELI! MA, io appreZZo, anche, la sincerità dei FARISEI che hanno detto: "BISOGNA PURIFICARE LA SUPERFICIE DEL PIANETA, DA OGNI FORMA DI VITA" ecco perché hanno costruito le città sotterranee anche in Norvegia per Massimo D'Alema!
allGiacintoAuriti
MY HOLY JHWH ] ma, se a loro piace il gioco pericoloso, perché io non li devo accontentare?
allGiacintoAuriti
DITEMI PERCHé I NOSTRI PADRONI FARISEI: BAAL TALMUD: GUFO AL BOHEMIAN GROVE: SPA FED FMI NWO: BANCA MONDIALE, NON DEVONO TOGLIERE LA PATRIA A VOI, DATO CHE, VOI LA NEGATE A LORO? E LO POSSONO FARE, benissimo, DATO CHE D'ALEMA VI COSTRINGE A COMPRARE COME SCHIAVI, IL VOSTRO DENARO AD INTERESSE PER UN VALORE PARI AL 270% (FONTE SCIENZIATO GIACINTO AURITI) Ong e Ue, Israele cessi politica colonie, Netanyahu respinge pressione e attacca Anp di Abu Mazen ] QUESTO è QUELLO CHE MI PIACE DI PIù: "LA LOGICA!"
allGiacintoAuriti
TEL AVIV, 19 GEN - Si accentua la pressione Ue e delle associazioni dei diritti umani contro Israele per gli insediamenti ebraici in Cisgiordania.] DITEMI QUALE DIRITTO UMANO, è RISPETTATO NELLA LEGA ARABA PER GLI SCHIAVI DHIMMI NELLA SHARIA! ALLORA VOI NON SIETE associazioni dei diritti umani. NO! VOI SIETE SOLTANTO UN CAZZO NEL CULO! [ Oggi l'ong Human Rights Watch (Hrw) ha invitato, in un rapporto, aziende e compagnie a smettere di finanziare, fornire servizi e avere rapporti commerciali con le colonie israeliane in Cisgiordania. E i ministri degli esteri di Bruxelles hanno appena intimato allo stato ebraico di "mettere fine alle attività di insediamento e di smantellare gli avamposti eretti da marzo 2001". Una pressione respinta dal premier Benyamin Netanyahu, che ha attaccato "l'istigazione" dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) del presidente Abu Mazen, indicando "l'odio" come frutto di quest'ultima. E da Otniel - la colonia in Cisgiordania dove due giorni fa una israeliana di 38 anni è stata uccisa a coltellate in casa sua da un palestinese di 16 anni - ha risposto alla Ue affermando che "chiunque voglia vedere la verità sul conflitto tra Israele e i palestinesi" dovrebbe visitare il luogo.
allGiacintoAuriti
perché se l'ex sacerdote di satana, IL numero uno della Cia David Petraeus, lui aveSSe danneggiato maggiormente la Amministrazione, RIVELANDO che Obama, in realtà, fuma di nascosto? Poi, declassarlo completamente, come se avesse rivelato alla Russia, i piani segreti dei dischi volanti alieni? OK! POI, NESSUNO POTREBBE TROVARE UNA LOGICA, E SENZA UNA LOGICA RAZIONALE? I SISTEMI DI POTERE CROLLANO, PERCHé SENZA RAGIONEVOLEZZA E PROPORZIONALITà DELLA PENA, LA STRUTTURA RAZIONALE DELL'UOMO POI, è COSTRETTA AD AFFIDARSI ALLE CLIENTELE MASSONICHE: IN MODO ASSOLUTO!
Giacinto Auriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
MA SE LE RIVELAZIONI FATTE ALLA FIDANZATA, NON HANNO PORTATO UN DANNO
ALLA AMMINISTRAZIONE, POI, UNA PONIZIONE DI TIPO DRASTICO ESEMPLARE, SORTIRà L'EFFETTO CONTRARIO, se è il patriottismo quello che si vuole ottenere, ma, forse i satanisti si fidano più di tenere le persone attraverso il terrore! NEW YORK, 19 GEN - Ancora guai in vista per l'ex generale a quattro stelle ed ex numero uno della Cia David Petraeus, travolto dallo scandalo nel 2012 per aver passato informazioni coperte da segreto alla sua biografa ed amante Paula Broadwell. Il Pentagono - rivela il Daily Beast - starebbe considerando di degradare l'ex alto ufficiale. Tutto e' nelle mani del segretario alla Difesa, Ash Carter, piu' che mai intenzionato a dare un segnale ben preciso: chi sbaglia deve pagare, anche se si chiama Petraeus
Giacinto Auriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
Abd Allāh II ibn al-Husayn è l'attuale monarca del Regno Hascemita del Giordano ] COME MAI, Daesh sauditi ISIS sharia, NON COLPISCONO MAI NESSUNO, ed una volta che tu sei andato: con un F16, i SAUDITI sono riusciti a buttare giù proprio il tuo aereo?
Giacinto Auriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
è il discorso del fariseo strozzino D'Alema Bildenberg e del popolo pecora italiano schiavizzato: dal sistema Massonico, già da troppo tempo: QUESTA è LA TORRE DI BABIBONIA: IL GRANDE FRATELLO SATANA NATO ] [  Il governo ideale, secondo la Nuland, dovrebbe "riprendere l'attuazione delle riforme nel sistema bancario, nel campo della magistratura e nel sistema finanziario" e "tornare ai negoziati con il Fondo Monetario Internazionale".
Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/politica/20160119/1919952/nuland-moldavia-europa.html#ixzz3xiNwXeOr
Giacinto Auriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
SONO così TANTO, TUTTI LE BESTIE DI MAOMETTO, IL FALSO PROFETA NELL'INFERNO, TUTTI QUESTI ISLAMICI TURCHI, CHE NESSUNO DI LORO PENSA A CONDANNARE LA SHARIA, PERCHé, IL GENOCIDIO DEL GENERE UMANO, è NEI LORO OBIETTIVI MECCA CABA, IDOLO DI PIETRA IN VAGINA DI ARGENTO, TUTTA UNA AGENDA SAUDITA di CALIFFATO] Pakistan sotto attacco, 15 morti in attacco kamikaze, Attentato in Pakistan, sale il numero delle vittime. Pakistan, attentato a checkpoint militare: 11 morti.. MA, IN REALTà NOI DOVREMMO RINGRAZIARLI, TUTTI QUESTI ISLAMICI LEGA ARABA, CHE CI VOGLIONO UCCIDERE A FIN DI BENE, DATO CHE, IN REALTà STANNO COMBATTENDO CONTRO IL SATANISMO DI Bildenberg Merkel Obama GENDER e BUSH I MASSONI: DEL NUOVO ORDINE MONDIALE JaBullOn, MA I FARISEI luciferini Enlightened, loro SONO TROPPO COGLIONI E NON LO HANNO CAPITO ANCORA, CHE IN REALTà, gli islamici STANNO COMBATTENDO CONTRO DI LORO! lol. ma, anche Israele è una bambina di nove anni, una piccola preda sessuale per Maometto, e lei è troppo piccola per capire queste cose!
Giacinto Auriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
19.01.2016) NON SAPPIAMO SE GLI USA HANNO PAGATO SOLTANTO PER FARE LA GUERRA NEL DONBASS, E POI, NON HANNO I SOLDI PER FARE LE ALTRE COSE! ] [ Martedi, Gazprom ha presentato alla Naftogaz Ucraina il conto per il pagamento del gas per il terzo quadrimestre del 2015 secondo il patto “prendi-o-paga”. Lo ha reso noto la compagnia russa tramite RIA Novosti. "In conformità con i contranti di compravendita di gas vigenti tra Gazprom e Naftogaz Ucraina (dal 2009), l'acquirente è obbligato a pagare il minimale della quantità annuale di gas. In base al contratto vigente, il minimale della quantità annuale di gas per il terzo quadrimestre del 2015 ammonta a 10,485 miliardi di metri cubi. Tenendo in considerazione questi dati, il fornitore Gazprom in Ucraina ha presentato un conto di 2,549 miliardi di dollari alla Naftogaz", si dice nel comunicato di Gazprom. La compagnia russa attende il pagamento del conto entro dieci giorni.
"L'Ucraina si è di fatto rifiutata di acquistare il gas russo nel terzo quadrimestre del 2015,di conseguenza, non c'è stato alcuna intesa sulla non applicazione del regolamento "prendi-o-paga" in questo periodo", ha sottolineato il rappresentante legale di Gazprom Alexej Miller: http://it.sputniknews.com/mondo/20160119/1917113/gazprom-conto-naftogaz.html#ixzz3xhJFTGAA
Giacinto Auriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
FARISEI MASSONI SALAFITI ISLAMICI SHARIA ] [ se le vostre membra finissero maciullate dalle ruote del treno, la vostra fine sarebbe, infinitamente migliore, di quella che CAPITERà a voi, quando finirete maciullati sotto i miei piedi! ] [ Pope Leo XIII saw to it that the Saint Michael prayer was recited after every low Mass throughout the world. (The low Mass, discontinued in 1970 after Vatican II, was said by a priest alone, with no music.) This prayer is not said at Mass today, but in 1994 Pope John Paul II urged the faithful keep to reciting it. Although we tend to downplay the notion of the devil as being too quaint or outmoded today, he does indeed exist and not just as a symbol of evil, or as character in a fairytale to frighten us. We obviously can’t excuse all our sins and failures by saying, as the comedian Flip Wilson did in a line he made famous, “The devil made me do it!” After all, God allows us to be tempted but gives us the grace and the free will to choose Him and not the devil. Still, we shouldn’t assume the devil is just some cartoon figure. Priests such as Father Malachi Martin and Father Gabriele Amorth have written extensively of their struggles with demons during exorcisms. One of Satan’s greatest assets is his camouflage, the belief that he doesn’t exist, as Father Martin once noted in his acclaimed book Hostage to the Devil. Father Martin felt strongly that disbelief in Satan and the forces of evil leaves us unable to resist them.
On the subject of resistance, keep in mind that we can and should say. the Saint Michael prayer at church or just on our own during the day for spiritual protection for ourselves and for others as well! Satan was unable to destroy the Catholic Church in the 20th century, but certainly our faith withstood terrible onslaughts just from Hitler and Stalin alone. We are still engaged in that war that has gone for all of human history, in one form or another, between God and the devil. Each of us has had our own battles against the dark side trying to turn us away from eternal life with our Creator. Satan’s idea for our eternal life is one spent with him in hatred and misery and he’s after as many souls as he can get! As St. Peter once noted “be sober and watch, because your adversary the devil as a roaring lion, goes about seeking whom he may devour” (1 Peter 5:8). “The evil spirits who roam about the world seeking the ruin of souls” mentioned in the Saint Michael prayer have surely been busy, but in asking for help we can fight back against them every day. Prayer and the sacraments are an essential part of what St. Paul called the “armor of God” in his letter to the Ephesians. The Saint Michael. prayer can help us indeed “stand against the deceits of the devil" (Eph 6:11) by “taking the shield of faith” (Eph 6:16). Remember, God permits us to be tempted by the devil but gives us the grace to resist him through prayer in our daily lives. Let us not be afraid to ask for St. Michael’s help in this prayer and others like it. We need to remember that each time we pray we work to defeat our real enemies, not each other, but rather the devil and his evil spirits. As St. Paul put it, we fight “not against flesh and blood but against principalities and power, against the rulers of the world of this darkness, against the spirits of wickedness” (Eph 6:12). With God’s help in prayer they can all be overcome. http://www.ourcatholicprayers.com/the-saint-michael-prayer.html
allGiacintoAuriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
salda FORTEZZA di ISRAELE proteggici dalla abominazione del Demonio USA CIA SAUDITA e MERKEL l'ANTICRISTO: la torre di Babilonia! ] [ St. Michael makes a great general in this fight between Christ and Satan for our souls! After all, we read in Revelation (12:7-9) that “there was a great battle in heaven; Michael and his angels fought with the dragon...and that great dragon...who is called the devil and Satan, who seduces the whole world...was cast unto the earth, and his angels [the demons] were thrown down with him.” St. Michael’s very name (in Hebrew, Micha’el meaning “Who is like to God?”) denotes the war cry uttered in that battle. Note that when we talk about Satan or the devil here we are also referring to his “army” of fallen angels, the evil spirits referred to in the Saint Michael prayer. As a special patron and protector of the Church, St. Michael has been assigned to fight against Satan; to protect faithful souls from him, especially at their death; to champion God’s people; and, further along this line, to escort them to their judgment.
allGiacintoAuriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
#CINA ] per ogni soldato siriano ucciso in battaglia? ogni nazione del mondo perderà 100000 soldati!
allGiacintoAuriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
ISRAEL AMEN MICHAEL HOLY HhallelujahUYAH ] [ Saint Michael, the Archangel, defend us in battle; be our protection against the wickedness and snares of the devil. May God rebuke him, we humbly pray, and do thou, O prince of the heavenly host, by the power of God, cast into Hell, Satan and all the evil spirits, who prowl about the world, seeking the ruin of souls. Amen. Sáncte Míchael Archángele, defénde nos in proélio, cóntra nequítiam et insídias diáboli ésto præsídium. Ímperet ílli Déus, súpplices deprecámur: tuque, prínceps milítiæ cæléstis, Sátanam aliósque spíritus malígnos, qui ad perditiónem animárum pervagántur in múndo, divína virtúte, in inférnum detrúde. Ámen. San Miguel Arcángel, defiéndenos en la batalla. Sé nuestro amparo contra las perversidad y asechanzas del demonio. Reprímale Dios, pedimos suplicantes, y tu príncipe de la milicia celestial arroja al infierno con el divino poder a Satanás y a los otros espíritus malignos que andan disperses por el mundo para la perdición de las almas. Amén.
allGiacintoAuriti
#CINA ] rimprovero formale [ GENERALI SIRIANI SONO DEI CORROTTI, CHE HANNO PRESO I SOLDI DALLA ARABIA SAUDITA  ] CINA, SE TU FOSSI STATA PIù VELOCE, ED AVESSI SEGUITO DA LONTANO QUESTI SOLDATI CON I TUoI BLINDATI? LORO NON SAREBBERO MAI CADUTI NELLA TRAPPOLA CHE I LORO GENERALI HANNO PIANIFICATO CONTRO DI LORO PER FARLI UCCIDERE DAI SAUDITI TURCHI: LA NUOVA TORRE DI BABELE: sharia ISIS NATO CIA OCI ONU, nwo! [ Circa 400 militari governativi siriani sono stati catturati dall'Isis nella battaglia di Dayr az Zor, nell'est della Siria e si teme che possano essere uccisi nelle prossime ore.
allGiacintoAuriti
hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
La Russia propone all’UE di applicare le sanzioni contro Kiev. ] Come, il Regime Massonico di Cavour Garibaldi hanno riunificato l'ITALIA? con congiure, dei Giudeo Marrani, corruzione, tradimenti massacri e predazione, ed il Sud Ricco e tecnologico del Regno di Napoli? non riesce più a venirne fuori dalla maledizione dei Farisei! SE QUESTI FARISEI NON VERRANNO FERMATI? VEDRETE COSA è LA DISPERAZIONE DELL'INFERNO! [ 19.01.2016. Il rappresentante della Duma Sergej Naryshkin, aprendo martedi la sessione primaverile della camera, ha proposto a Bruxelles di applicare le sanzioni nei confronti dell’Ucraina per l’inadempimento degli accordi di Minsk.
"Si vuole dar credito che la posizione di Francia e Germania, la quale, a proposito, quest'anno è rapprensentante dell'OSCE, sia fino alla fine costruttiva e obiettiva, e invece che del prolungamento delle sanzioni alla Russia intendano  applicarle all'Ucraina per la violazione della sostanza degli accordi di Minsk", ha detto Naryshkin, citato da RIA Novosti. Egli ha inoltre dichiarato che pià di un milione di cittadini ucraini si trovano sul territorio russo per fuggire dalla morte, dalla miseria e ai soprusi delle autorità di Kiev. "La causa di questo è semplicemente la condotta criminale del regime di Kiev. Ma i suoi rppresentanti all'Assemblea parlamentare del consiglio d'Europa invece di aver cura dei reali problemi del proprio paese, del loro popolo, inventano nuovi e falsi motivi e pretesti solo per giustificare quell'impudente limitazione della verità della nostra delegazione in questa organizzazione", ha detto Naryshkin: http://it.sputniknews.com/mondo/20160119/1916690/russia-sanzioni-kiev.html#ixzz3xh9ctjLl
allGiacintoAuriti
hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
ci risiamo: il fatto che io sono molto critico contro i governi le istituzioni e le religioni? NON è QUESTO CHE POTREBBE FARE DI ME UN RIVOLUZIONARIO Oppure, UN ANARCHICO, PERCHé DIO JHWH mi a mandato a proteggere tutti loro! QUINDI IO LAVORO PER LA AUTODERMINAZIONE NAZIONALE, E PER LA CENTRALIZZAZIONE DEL POTERE! io voglio istituzioni più forti e credibili!
allGiacintoAuriti
hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
SONO ARRABBIATO CONtro CARLO E GEZABELE SECOND IN UK ] ma io ho sempre protetto i loro nipoli e figli, anche perché io non posso essere il nemico di qualche monarchia! ======== IN REALTà, IL MIO PROGETTO CULTURALE è ESTREMAMENTE CONVENIENTE, PER TUTTE LE RELIGIONI E PER TUTTE LE GEOPOLITICHE, ESTREMAMENTE ALLETTANTE PER I SOGNI CHE SONO NEL CUORE UMANO, I LORO PIù NOBILI DESIDERI, ecco perché, Dio JHWH mi ama, perché, lui non vorrebbe essere costretto a scendere su questo pianeta per realizzare una strage!
allGiacintoAuriti
hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
la UE: come UNIONE EUROPEA, dei sodomiti e tutti i loro ANTICRISTO clericali, e non perché anche lo scientismo Darwin Gender è un dogma religioso di evoluzione: loro sono una minacciata dai massoni e loro usurai SpA BCE FED corporation Rothschild Bildenberg. VOI AVETE TRADITO I PADRI DELLA PATRIA DI TUTTE LE NAZIONI EUROPEE, QUELLI CHE SONO USCITI DAL DISASTRO GUERRA MONDIALE, perché voi avete tradito i popoli nella massoneria di Nuova Torre di Babele! STRASBURGO, 19 GEN - "Oggi è a rischio Schengen, domani ci si chiederà perché avere una moneta comune: l'Unione europea è minacciata alla base e forse non ci si rende conto". Lo ha detto il Presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker parlando alla Plenaria di Strasburgo dei problemi sull'immigrazione.
allGiacintoAuriti
hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
OCCIDENTE MASSONICO, usurocratico SpA FMI FED BCE, USA E NATO risponderanno di fronte alla Storia per avere contribuito a realizzare una LEGA ARABA sommamente nazista di assassini criminali, violatori di tutti i Valori Umani fondamentali. Tutti i politici Occidentali saranno giustiziati per tradimento!
allGiacintoAuriti
hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
poiché questi eccidi di soldati avvengono e sono avvenuti sistematicamente in Siria ed Iraq, e questo tipologia non sarebbe possibile se alti ufficiali e generali dell'Esercito non avessero tradito i loro uomini! ] SONO DEI CORROTTI HANNO PRESO I SOLDI DALLA ARABIA SAUDITA [ Circa 400 militari governativi siriani sono stati catturati dall'Isis nella battaglia di Dayr az Zor, nell'est della Siria e si teme che possano essere uccisi nelle prossime ore.
allGiacintoAuriti
hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
Caricato il 01 set 2011  https://youtu.be/ttcbYSUHgIw Campo di prigione Nord Coreana (Yoduk) l'orrore di un satanismo assoluto contro cristiani innocenti! SOLTANTO UN ALTRO ANTICRISTO NEL MONDO DI SATANA! Campo di concentramento, Nord Coreano alla Scoperta!
Giacinto Auriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
abbiamo una situazione disperata di disoccupazione e povertà, ma, la chiusura delle frontiere nei confronti dei soli musulmani, non è un atto ostile nei loro confronti, che sono persone bisognose di amore e degne di amore, ma, un atto indispensabile di autotutela, perché è con il nazismo della Sharia che la LEGA ARABA sta minacciando il nostro sistema sociale e la nostra stessa sopravvivenza! ] [ Migranti: Msf,catastrofico fallimento Ue. Rapporto, barriere e caos hanno peggiorato condizioni profughi
Giacinto Auriti hallelujah, Israel mia bambina, hallelujah: Gloria a Dio nostro holy JHWH per sempre, nei secoli dei secoli, eterno fedele! hallelujah
questo è l'orrore con cui la cristianità si è dovuta confrontare, queste sono le RADICI CULTURALI ED IDEOLOGICHE DELLA LEGA ARABA SHARIA(negazione di diritti umani e reciprocità), I NOSTRI POLITICI ATTUALI NON SONO CONSAPEVOLI DELLA GRAVITà DI UNA SITUAZIONE ISLAMICO NAZISTA SENZA RECIPROCITà ] [ BEIRUT, 18 GEN - Circa 400 militari governativi siriani sono stati catturati dall'Isis nella battaglia di Dayr az Zor, nell'est della Siria e si teme che possano essere uccisi nelle prossime ore. Media dell'Isis hanno diffuso poco fa foto dei prigionieri senza indumenti e in un comunicato si afferma che un alto numero di soldati del regime è stato fatto prigioniero e che 50 militari sono stati uccisi nella battaglia in corso.
allGiacintoAuriti hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
i più grandi specialisti di ingegneria sociale della storia: sono i sacerdoti di satana 322 Bush e kerry, e loro stanno ottenedo grandi risultati, in favore dei loro padroni Rothschild Spa Fmi tutti
Enlightened Farisei SATANISTI MASSONI perché, con il PATRIOTTISMO dei BILDENBERG, presto tutti i popoli del mondo diventeranno un solo branco di animali schiavi goym del talmud. E purtroppo Allah Akbar è stato sconfitto, e Salman, Erdogan, sharia, e LEGA ARABA, da soli senza
israeliani e cristiani non ce l'hanno fatta a realizzare il Califfato mondiale degli schiavi dhimmi schiavi, e quindi, sono diventati schiavi anche loro! PERCHé QUESTA DEI FARISEI è UNA KABALLAH ESOTERICA DEMONICA E SOPRANNATURALE, MENTRE ALLAH ERA UN DEMONIO PIù PICCOLO!
allGiacintoAuriti hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
23 ottobre 2015. QUESTI ISLAMISTI TURCHI ERDOGAN SONO ESPERTI A GENOCIDI: PASSATI PRESENTI CURDI, E ISIS SHARIA FUTURI: IL SULTANATO DI ROMA E PARIGI! SONO SHARIA NAZISTI TOTALI, TUTTO IL CONTRARIO DI CHI A PREFERITO SUBIRE IL GOLPE DELLA NATO: QUANDO I CECCHINI DELLA CIA A MAIDAN HANNO UCCISO 100 PERSONE PER REALIZZARE IL GOLPE DEMOCRATICO DEI BILDENBERG MERKEL PRAVY SECTOR!  Un tribunale di Istanbul ha condannato oggi 244 dei 255 manifestanti imputati nel principale processo per gli scontri legati alle proteste di Gezi Park, iniziate nel maggio 2013. Lo riferiscono media locali. Le pene comminate dal tribunale variano da 2 mesi e 15 giorni a 1 anno 2 mesi e 16 giorni. La sentenza giunge a poco più di una settimana dalle elezioni anticipate in Turchia.
allGiacintoAuriti
hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre questi islamici ipocriti bugiardi e nazisti hanno avuto la autorizzazione da SPA NWO FED Rothschild il Fariseo ONU, di realizzare la galassia jihadista califfato terroristi: genocidio a tutti gli infedeli, perché sharia è Allah akbar ] Organisation of Islamic Cooperation.  www.oic-oci.org/ The Organisation of Islamic Cooperation (OIC) (formerly Organization of the Islamic Conference) is the second largest inter-governmental organization
allGiacintoAuriti hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
COME, TU puoi diventare ministro TERRORISTA palestinese OIC lega ARABA SHARIA IL NAZISMO ONU? prima, tu devi uccidere un bambino israeliano, è così, che tu avrai fama onore successo ed il plauso della comunità internazionale(quasi tutta): poi, però morirai prematuramente di infarto e andrai all'inferno da MAOMETTO! E QUESTA è UNA STORIA VERA!
allGiacintoAuriti
hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre Udii poi una gran voce UNIUS REI, dal Tempio CELESTE che diceva ai sette angeli: «Andate e versate sulla terra le sette coppe dell'ira di Dio».
6. Essi hanno versato il sangue di santi e di profeti, tu hai dato loro sangue da bere: ne sono ben degni!». preparate la vostra anima PER PRESENTARLA AL GIUDIZIO DI DIO! [ PENTITEVI DEI VOSTRI PECCATI ]
allGiacintoAuriti hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
SAUDI ARABIA è lo STUPRATORE
allGiacintoAuriti
hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
Benjamin Netanyahu il Primo ministro di Israele ] io non credo che in tutto il mondo ci può essere qualcuno che può dire ad UNIUS REI: "vediamo chi sei tu, e vediamo chi sono io!" PERCHé LA SUA MALEDIZIONE POTREBBE PORTARLO ALL'INFERNO PRIMA DEL TEMPO!
allGiacintoAuriti hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
I BILDENBERG SPA ROTHSCHILD, IN VATICANO HANNO DETTO che: "è giusto dare ai cristiani autonomia politica", ed in VATICANO invece di credere a GESù Cristo loro hanno incominciato a credere nei BILDENBERG!
allGiacintoAuriti hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
ISLAM in LEGA ARABA è il peggiore dei nazismi: infatti loro hanno la pena (anche) di morte, per loro presunti delitti di opinione! Che poi, è proprio il Corano che afferma che Maometto è un indemoniato criminale, pieno di delitti e di peccati! Però anche se il Corano dice queste cose: tu devi dire che Maometto è un santo! TUTTAVIA, TUTTI QUESTI DELITTI ISLAMICI SHARIA NON SAREBBERO MAI ESISTITI: SE, I GOVERNI OCCIDENTALI, ONU, SPA, NON FOSSERO STATI UN DELITTO MAGGIORE, DELL'ISLAM STESSO! NOI SIAMO TUTTI GLI SCHIAVI INDEBITATI DI UN UOMO FARISEO ROTHSCHILD, CHE, LUI STAMPA CARTA IGIENICA: E CE LA FA PAGARE COME DENARO AD INTERESSE, E MOLTI DI NOI PER LA DISPERAZIONE SI SONO GIà SUICIDATI!
allGiacintoAuriti hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
INOLTRE C'è UN DIFFERENZA ONTOLOGICA: tra il Paradiso e lo Inferno, anche se i corpi dei maledetti dannati soffrono terribilmente all'inferno, tuttavia, sono tutti delle ombre i loro corpi all'inferno: anche Satana è soltanto un ombra. MENTRE, in PARADISO, tutti hanno un corpo spirituale reale, già prima della risurezione (giorno del giudizio universale) per la potenza di Dio. Quindi questo corpo spirituale reale, è avvolto e trafigurao dalla gloria, come un diamante può essere attraversato dalla LUCE vivente e vivificante, che questa luce è proprio DIO! Ovviamente questa gloria si accresce, da un paradiso all'altro, fino a giungere alla sala del TRONO, dove coloro che sono convocati possono vedere Dio. in realtà c'è una felicità che per intensità non può essere sopportata dalla conformazione del nostro essere di persona (ed infatti, oggi in questa dimensione tridimensionale: c'è una qualità ed una quantità di valori ed ideali che ognuno di noi decide di adottare: che rappresentano la nostra capacità ontologica), per cui non c'è nessuno che ti sbarra la strada a livelli superiori! DA QUESTO PUNTO DI VISTA, L'ATEO BENEDETTO CROCE DISSE CHE GESù DI BETLEMME, è STATO L'UOMO PIù GRANDE DEL GENERE UMANO, perché, NESSUNO PUò AMARE PIù DI LUI! .. e questa affermazione la hanno fatta anche molti buddisti: semplicemente ascoltando le parole che Gesù ha dette!
allGiacintoAuriti hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
parlare di Paradiso, è come: per una talpa che ha vissuto tutta la vita: in un foro sodoma darwin cloaca ideologia GENDER, di parlare della esperienza di un aquila che lui non ha mai potuto vedere! MI DISPIACE VOI SIETE DEGLI INFELICI!
allGiacintoAuriti
hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre certo per colpa di RENZI e del Regime massonico BILDENBERG, alto tradimento, USURA SPA BANCA CENTRALE, che, ha finito di distruggere, anche lo stato sociale, welfare, i diritti sindacali: e ci ha indebitati con il signor CARTA IGIENICA ROTHSCHILD: è vero noi siamo diventati tutti FANTOZZI, nei confronti del nostro datore di lavoro! MA CIRCA IL FATTO CHE NESSUNO SA PARLARE DEL PARDISO, QUESTA è UNA INGIUSTIZIA PERCHé LA MIA METAFISICA RAZIONALE, LO CONOSCE in modo sufficiente, ED IO NE HO PARLATO LUNGAMENTE. Tanto per incominciare ci sono 7 Paradisi dimensionali diversi! ROMA, 23 OTT - Paolo Villaggio non le manda a dire e oggi all'incontro stampa della Festa di Roma per il restauro di in 2k di Fantozzi (dal 26 al 28 in sala in 200 copie) e de Il secondo tragico Fantozzi (dal 2 al 4 novembre) parla ovviamente di Fantozzi (''mai come adesso attuale''); di Papa Francesco (''anche lui ha paura di morire'') e di Paradiso (''non esiste, nessuno lo sa descrivere''). Insieme a lui all'incontro, Anna Mazzamauro (la signorina Silvani) e Plinio Fernando (Matilde).
allGiacintoAuriti
hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
Palestinesi incendiano Tomba Giuseppe ED ONU ASSEGNA TOMBA DI GIUSEPPE A PALESTINESI! ] la vicenda storica e teologica ha un grottesco risvolto se non fosse visto soltanto come un problema di tipo territoriale! QUINDI ONU "SENEFOTTE", dei motivi per cui gli ebrei sono andati a stabilirsi in Palestina, e ONU "SENEFOTTE" che con gli islamisti in tutto il mondo nessuno riesce a viverci pacificamente: perché la LEGA ARABA ha un problema NAZISTA di genocidio sharia al suo interno. Infatti, ONU come HITLER nega il diritto agli ebrei di essere se stessi e di essere un popolo! QUESTA storia è simile alla decisione di un giudice minorile, che toglie il figlio al coniuge amoroso, per darlo al genitore che abusa di lui!
allGiacintoAuriti hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
Grazia per Karl Andree. FROM His Majesty UNIUS REI. TO: His Majesty, Salman, King of Saudi Arabia, The case of Karl Andree, a 74-year-old pensioner from the UK, requires urgent attention. After being convicted of possessing alcohol in the Kingdom of Saudi Arabia, he was sentenced
to 12 months in prison, as well as more than 360 lashes. So far, Saudi officials have demonstrated clemency where the lashing is concerned, but Mr Andree has now spent over 14 months in a Saudi prison. We, the undersigned, politely request that, as Mr Andree has spent more than his allotted time in prison, his sentence now be commuted to time served, and that he be released from prison, free to go home to be with his family. Mr Andree has been punished, now the Saudi Justice System should give him his liberty. Thank you for your consideration. Cordialmente His Majesty UNIUS REI.
allGiacintoAuriti hallelujah Gloria a Dio holy JHWH per sempre
Gentile lorenzojhwh. Masih è stato liberato! Ho voulto iniziare questo mio messaggio con una buona notizia, resa possibile anche dalla mobilitazione delle decine di migliaia di cittadini attivi di CitizenGO che hanno sottoscritto la nostra ultima petizione. La famiglia di Masih è ancora in pericolo, a causa delle minacce e delle violenze degli islamisti radicali, ma per lo meno l'uomo è stato rilasciato e ha potuto raggiungere i suoi familiari. Grazie di cuore a te e a tutti i nostri sottoscrittori, per aver reso possibile questo e molto altro! Ti scrivo anche per chiederti di partecipare a una nova campagna, che ancora una volta riguarda un uomo ingiustamente detenuto e perseguitato a causa di un sistema legale ingiusto e succube del radicalismo musulmano.
http://www.citizengo.org/it/30534-arabia-saudita-karl-andree-ha-gia-patitio-abbastanza
Karl Andree, un cittadino britannico di 74 anni che ha vissuto in Medio Oriente negli ultimi 25 anni, è stato condannato per il possesso di alcol nel 2014, quando le autorità hanno trovato delle bottiglie di vino fatto in cas nella sua macchina. In Arabia Saudita, il possesso di alcol è sanzionato severamente, poiché il Codice Legale si basa su una rigida interpretazione della legge islamica. Per la violazione della legge, Andree ha ricevuto una condanna di 12 mesi di carcere e più di 360 frustate. A causa della sua fragile salute - testimoniata dal figlio Simon, che, parlando alla radio BBC4, ha detto che suo padre Karl è sopravvissuto tre volte al cancro, ma ancora soffre di asma grave – il signor Andree ha, finora, evitato la frusta. E, per fortuna, i funzionari sauditi hanno anche dichiarato in privato che la potrebbe essere presa in considerazione la possibilità della grazia. Tuttavia, dopo aver scontato la sua pena,  Andree ha servito due mesi in più in una prigione saudita. Questa petizione chiede alle autorità di agire e di rilasciare immediatamente il signor Andree. Il re Salman è il destinatario di questa petizione, poiché lui ha l'autorità e l'influenza di commutare la condanna del signor Andree. Firma qui:
http://www.citizengo.org/it/30534-arabia-saudita-karl-andree-ha-gia-patitio-abbastanza
Dopo aver firmato, come sempre ti invito a condividere la petizione con i tuoi contatti, amici e familiari. Troverai i tasti per farlo dopo la firma e riceverai anche una breve email a riguardo. Grazie ancora, di tutto cuore, per il tuo impegno, che dà senso ed efficacia al nostro lavoro a difesa dei valori in cui crediamo. Un caro saluto,
al mago caprone saudita salafita ] [ i sacerdoti di satana della CIA 322 NSA NWO SpA Banche Centrali incolpano Edward Snowden, per il terrorismo islamico, gli attentati di Parigi, e tutti i mali del mondo, mentre, noi sappiamo che tutto il terrorismo è un complotto della CIA NWO con la ARABIA SAUDITA.


SHARIA SOTTO PROTEZIONE ONU, PER DISTRUGGERE ISRAELE, OLOCUSTO2! ] http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=16&sez=120&id=44797
Tunisia, giovane decapitato perchè convertito al cristianesimo. Un altro degli effetti della 'primavera' araba
Riportiamo da LIBERO di oggi, 06/06/2012, a pag. 119, l'articolo di Maria Giovanna Maglie dal titolo " I tagliagole sono arrivati alle porte di casa nostra", a pag. 19, l'articolo di Maurizio Stefanini dal titolo " Nell’ex oasi laica si prepara la jihad" .
Ecco i pezzi:
Maria Giovanna Maglie " I tagliagole sono arrivati alle porte di casa nostra"
Sgozzano davanti a una telecamera un cristiano in nome di Allah, gli chiedono un’ultima volta di rinunciare all’apostasia, lui dice di no, eroe rassegnato e sereno. Non sono un’esperta, ma se non è questa la santità del martirio.... Ammiratori entusiasti della primavera araba accomodarsi alla visione dell’istruttivo filmato, prego. C’è spazio a destra perché a sinistra potranno sedere gli entusiasti del politically correct più multiculturalism, i costruttori di moschee in Italia, i difensori del relativismo, quelli come Giuliano Pisapia, quelli come il ministro Andrea Riccardi
. Non spingete per assistere allo sgozzamento di un giovane cristiano convertito, colpevole di essersi convertito, che non abiura e non rinnega il suo Dio nemmeno di fronte alla morte violenta per mano di un fanatico che rappresenta a meraviglia il nuovo corso, le mani insanguinate dei salafiti, la doppia morale dei Fratelli musulmani.
GELSOMINI APPASSITI
È successo in Tunisia, la laica francofona, italiofona Tunisia, dove la borghesia laica, i giovani che usano la Rete, avevano creduto nella rivoluzione dei jasmin, dei gelsomini, e si ritrovano i barbuti, anzi ce li ritroviamo, siamo a un’ora scarsa dall’Italia; il video è stato presentato in Egitto, dove tra dieci giorni potrebbe diventare presidente Mohamed Mursi, un capo pericoloso dell’estremismo islamico, l’Egitto fondamentalista dell’esame di verginità alle studentesse, e giù botte, l’Egitto estremista che tortura un vecchio gravemente malato, Hosni Mubarak, che di quel Paese certo è stato padroneper decenni, ma che gli estremisti li teneva in carcere o in esilio.
Forniremmo volentieri notizie sulla primavera araba made in Libia, quella che le gloriose truppe della Nato e dell’Unione Europea hanno liberato dallo stesso tiranno, Muhammar Ghedafi, che fino a qualche mese prima invitavano ai vertici internazionali, ma le notizie da Tripoli scarseggiano, diciamo che si spara, si tirano bombe, che bande di ribelli taglieggiano e si combattono per le strade. È la primavera araba, bellezza, e tu non puoi farci più niente. Torniamo al filmato del cristiano sgozzato perché cristiano.
Non è per stomaci delicati, ma è la realtà. È stato reso noto in Egitto, dove un conduttore televisivo liberale, uno che rischia grosso, Tawfiq Okasha lo ha mostrato nel suo show, “Egypt Today”. Coltello puntato alla gola, un uomo giovane appare rassegnato al suo destino. Il narratore canta preghiere e maledizioni musulmane, condanne della Trinità cristiana che sarebbe prova di politeismo. Il boia islamico al grido di Allah è grande comincia a staccare la testa del ragazzo, che muore mormorando la sua preghiera. L’operazione dura un paio di minuti, sono tanti da guardare.
La testa staccata viene sollevata e mostrata tra grida in gloria di Allah e slogan di vittoria. Il conduttore della trasmissione chiede, sconvolto, «È questo l’Islam? Questo chiede l’Islam?» e conclude in un chiaro e coraggioso riferimento ai Salafiti e alla Fratellanza Musulmana «Come possono persone così governarci?» Due considerazioni rapide. Non è una esecuzione sommaria, è una lezione e una incitazione, la stessa richiesta qualche giorno fa dal numero due egiziano salafita, che ha spiegato che in tutto il mondo islamico nessun musulmano ha il diritto di convertirsi ad altra religione, se lo fa deve essere ucciso.
Come dice la preghiera del pellegrinaggio alla Mecca, «siano le vite di cristiani ed ebrei ostaggio della miseria, siano avvolte da disperazione senza fine, dolore senza sollievo; siano le loro vite piene di sofferenza e rimpianto, finiscano in umiliazione ed oppressione». In Tunisia ha vinto un Islam moderato, Ennahda, almeno ufficialmente, ma subito dopo il ministro degli Interni ha dato stato legale al «Comitato per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio», una polizia religiosa istituita dopo la rivoluzione.
La polizia ha assalito per strada donne senza il velo, ha occupato moschee, ha picchiato professori e giornalisti liberali. Inoltre Ennahda, che teme i salafiti, gli ha dato la possibilità di occupare e controllare piccole città, come Sejnane, nel nordovest del Paese. Secondo i media tunisini, circa 250 individui hanno occupato la città imponendo la sharia con innumerevoli episodi di intolleranza e violenza, proibendo il vino , il tabacco, la vendita di dolci per capodanno perché è una festa cristiana, l’abbigliamento femminile non tradizionale.
PERICOLO EGIZIANO
In Egitto, se MohammedMursi dovesse andare alla presidenza dopo il ballottaggio del 16 e 17 giugno, l’Egitto finirà come la striscia di Gaza, mai più elezioni libere. La Fratellanza musulmana ha due obiettivi principali: il califfato, scomparso nel 1922 con la fine dell’Impero Ottomano; il sistema giuridico fondato sulla sharia. Se passassero in Egitto fortissimo sarebbe il rischio di emulazione in tutto il mondo arabo musulmano, il rischio tremendo per Israele. Chissà se vedendo le immagini del cristiano simbolicamente sacrificato il presidente Giorgio Napolitano direbbe di nuovo, lo ha fatto in recentissima visita, che la Tunisia è un esempio incoraggiante per la primavera araba.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=6&sez=120&id=45100
Kenya: cristiani massacrati da fondamentalisti islamici
Riportiamo dalla STAMPA di oggi, 02/07/2012, a pag. 20, l'articolo di Domenico Quirico dal titolo "Kenya, sangue nelle chiese".
La domenica: il giorno del martirio. Bisogna apprestare il proprio coraggio, oggi come in lontani tempi ignobili e vili, per sillabare un Credo, per inginocchiarsi alla nudità della Croce. Il terrore è un frutto di stagione per i cristiani d’Africa, in questa estate del 2012. Lo ha ricordato il portavoce vaticano padre Lombardi : «L’attacco ai cristiani nei luoghi di culto è diventato un metodo considerato come particolarmente efficace per moltiplicare l’odio e la paura».
Ieri a Garissa, in Keny, gli assassini, il volto coperto da cappucci, hanno atteso che la messa fosse al culmine in due chiese, tra cui la cattedrale, per lanciare granate sui fedeli in preghiera. Quaranta feriti di cui una decina in stato grave. Nessun firma, nessuna rivendicazione. Non è neppure necessario per decifrare la mano omicida: a colpire sono stati gli Shebaab, i fondamentalisti somali, esorbitanti ed indefessi annunciatori dello sfacelo universale in nome di un altro dio, il loro, feroce e cieco .
Ma attenzione: non è una crociata, è semmai una vendetta. Perché i somali vogliono punire il Kenya, i cui soldati dall’ottobre dello scorso anno hanno invaso il sud della Somalia. Un’aggressione per i miliziani del più pestifero fondamentalismo africano, impegnati in una guerra senza quartiere per conquistare, per la seconda volta, la capitale e trasformare la Somalia in uno stato talebano.
L’episodio di ieri a Garissa è solo l’ultimo anello di questa catena sanguinaria, gli shebab hanno colpito anche la capitale Nairobi e la grande città costiera di Mombasa. I servizi americani avevano appena lanciato una allerta per quello che ritenevano un minaccia «imminente» di attentato proprio in questa città turistica e avevano fatto allontanare tutto il personale amministrativo. All’inizio di giugno le truppe keniane sono state integrate nel contingente della Unione Africana formato da undicimila uomini che costituisce il più fastidioso impiccio per gli Shebaab decisi a decapitare l’odiato governo provvisorio di transizione sostenuto dagli occidentali.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=13&sez=120&id=45514
Mali: un uomo e una donna lapidati perchè hanno figli senza essere sposati
Riportiamo dall'UNITA' di oggi, 03/08/2012, a pag. 14, l'articolo di Marina Mastroluca dal titolo " Lapidazione in Mali per una coppia con figli fuori dal matrimonio ".
«Ai primi lanci di pietre la donna è svenuta, mentre il suo compagno ha lanciato un grido e poi ha smesso di parlare ». Semisepolti in due buche, solo la testa libera. Il Mali jihadista, che ha strappato il nord del Paese al malfermo governo centrale, usa le pietre per punire gli adulteri in nome della sharia. Un uomo e una donna sono stati uccisi così ad Aguelhok, la prima lapidazione di cui si abbia avuto notizia da quando gli islamisti legati ad Al Qaeda hanno preso il controllo della regione.
Secondo le testimonianze, circa duecento persone avrebbero assistito all’esecuzione, volutamente pubblica. «Non so quante pietre siano state lanciate né per quanto tempo la cosa sia andata avanti prima che fossero morti entrambi ha raccontato Haman Maiga, testimone della lapidazione . Nessuno ha osato provare a fermare gli islamisti ». Le due vittime avrebbero avuto una relazione fuori dal matrimonio. Secondo i loro carnefici sarebbero stati sposati con altri, testimoni locali li indicano semplicemente come una coppia convivente, con dei bambini.
La donna su questo le testimonianze concordano aveva due figli ancora piccoli, l’ultimo di appena sei mesi. «Sono stati lapidati a morte, la punizione per l’infedeltà, in accordo alla sharia», ha detto Aliou Toure, commissario islamico a Gao. «Non dobbiamo rispondere a nessuno sull’applicazione della sharia. Questa è la forma di Islam applicato da anni. Il fatto che stiamo costruendo un nuovo Paese basato sulla sharia è qualcosa che la gente di qui dovrà accettare». La zona di Aguelhok è nelle mani del gruppo integralista armato Ansar Dine, alleato di Al Qaeda per il Maghreb Islamico (Aqmi).
La tragica esecuzione la sharia prevede che le pietre usate siano non troppo grandi, per non abbreviare la pena, né troppo piccole per non protrarla oltre misura è avvenuta nello stesso giorno in cui al sud del Paese, nella capitale Bamako, il presidente ad interim subentrato dopo il colpo di Stato del marzo scorso ha di fatto esautorato il primo ministro Sheick Modibo Diarra dalla gestione della transizione, nel tentativo di riportare il Paese alla normalità.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=120&id=45583
CORRIERE della SERA Massimo Alberizzi : " Nigeria, nuova strage in chiesa. Massacrati mentre cantavano "
Erano le 8 e mezza di sera. Come ogni lunedì i fedeli del gruppo cristiano Deeper Life Bible Church nei pressi di Okene nello stato di Kogi, 250 chilometri a sud ovest da Abuja, capitale della Nigeria, erano riuniti nella loro chiesa e il pastore stava commentando le letture sacre quando un commando di uomini armati è penetrato nel tempio sparando all'impazzata. Ai festosi canti di invocazione, tipici delle funzioni africane, si sono sovrapposte le grida e i pianti. Il pastore e 14 suoi seguaci sono morti sul colpo, altri quattro sono invece spirati poche ore dopo per le ferite riportate. Gravi sono alcune decine di persone. Il bilancio quindi assomma a 19 morti ma si teme che altri possano spirare per le ferite.
Martedì mattina a quasi dodici ore dalla carneficina, la polizia è entrata nella chiesa e ha trovato i cadaveri immersi in un lago di sangue non ancora raggrumato. Il comandante della polizia, Gabriel Olorunyomi, ha raccontato che i suoi agenti hanno cominciato una gigantesca caccia all'uomo ma finora non sono stati capaci di effettuare nessun arresto. Per altro si pensa che i criminali siano venuti da lontano. Forse dalle zone islamiche del nord della Nigeria, dove ormai Boko Haram, la setta radicale, recluta a piene mani giovani musulmani che non hanno nessuna prospettiva nella vita se non quella di diventare terroristi. Quello di lunedì è l'ennesimo attentato di una guerra senza quartiere che sta dilaniando la Nigeria. Gruppi islamici attaccano i quartieri cristiani mettendoli a ferro e a fuoco, incendiando le case e i negozi dei «nemici». I cristiani rispondono, sebbene con minor determinazione, e si vendicano razziando a loro volta le case dei rivali. Questa però è la prima volta che i terroristi di Boko Haram, nome che in lingua hausa significa «l'educazione occidentale è vietata», attaccano chiese così a sud. L'Associated Press stima che quest'anno finora i militanti del gruppo abbiano ammazzato almeno 660 persone, la maggior parte cristiani ma il resto musulmani considerati troppo moderati e traditori di Allah. Sempre secondo la stessa agenzia, molti dei militanti di Boko Haram sono originari del Kogi State.
La polizia, per altro, fino a ieri sera non aveva attribuito a nessuno la responsabilità dell'attentato: «Troppo presto, stiamo indagando», ha dichiarato al telefono con il Corriere un impiegato dalla polizia a Abuja. E alla domanda, potrebbero essere stati quelli di Boko Haram non ha negato: «Maybe», cioè «è possibile».

PROTECTION UNDER SHARIA UN TO DESTROY ISRAEL , OLOCUSTO2 ! ] http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=16&sez=120&id=44797Tunisia , young beheaded because converted to Christianity. Another of the effects of ' spring ' ArabHere for FREE today , 06/06/2012 , p. 119 , article Maria Giovanna Jerseys titled " The cutthroats are arrived at our doorstep ," on p . 19 , article by Maurizio Stefanini titled " The former oasis secular prepares the jihad."Here are the pieces:Maria Giovanna Jerseys " The cutthroats are arrived at our doorstep "Slay front of a camera in a Christian name of Allah, ask him one last time to give apostasy , he says no , hero resigned and serene. I'm no expert , but if this is not the sanctity of martyrdom .... enthusiastic admirers of the Arab Spring to the sit vision dell'istruttivo movie , please . There is space on the right because the left can sit enthusiasts more politically correct multiculturalism , the builders of mosques in Italy , the defenders of relativism , such as those Giuliano Pisapia , people like the Minister Andrea Riccardi. Do not push to witness the slaughtering of a young Christian convert , guilty of having converted , that no abjuration and does not deny his God even in the face of violent death at the hands of a fanatic who is a wonder the new course, the bloody hands of the Salafis , the double standards of the Muslim Brotherhood .JASMINE WITHEREDIt happened in Tunisia, the secular Francophone italiofona Tunisia , where the secular middle class , young people who use the Net , they believed in the revolution of jasmine , jasmine , and find themselves the bearded , indeed we find them , we are in an hour poor Italy; The video was introduced in Egypt, where in ten days could become President Mohamed Mursi, head of a dangerous extremist Islamic fundamentalist Egypt virginity examination of the students, and down the barrel, Egypt torture an old extremist seriously ill, Hosni Mubarak, who was certain of that country padroneper decades, but that the extremists kept them in prison or in exile.Gladly would provide news on the Arab Spring made ​​in Libya , what the glorious troops of NATO and the European Union have released the same tyrant Muammar Ghedafi , which until a few months before inviting international summits , but the news from Tripoli scarce , say you shoot , you pull bombs, that bands of rebels pillaged and fight in the streets. Is the Arab spring , beauty, and you can not do anything about it . Let's go back to the movie of the Christian beheaded for being a Christian .It is not for delicate stomachs , but it is reality . It was announced in Egypt, where a liberal television host , one big risk , Tawfiq Okasha showed it on his show , " Egypt Today" . Knife at his throat , a young man appears resigned to his fate . The narrator sings prayers and curses Muslim convictions of the Christian Trinity that would be evidence of polytheism. The Executioner Islamic shouting Allah is great start to remove the head of the boy, who dies muttering his prayers . The operation takes a couple of minutes , there are many to look at.The severed head is raised and shown the glory of Allah in between shouts and slogans of victory. The host of the show asked , shocked , "Is this Islam? This calls for Islam? "And ends in a clear and bold reference to the Salafis and the Muslim Brotherhood ," How can such people govern ? " Two considerations rapids. It is not a summary execution , is a lesson and an incitement , the same request a few days ago from the number two Egyptian Salafi , who explained that throughout the Islamic world no Muslim has the right to convert to another religion , if it does have to be killed .In the words of the prayer of the pilgrimage to Mecca, " are the lives of Christians and Jews hostage to misery , are wrapped in endless despair , pain without relief ; their lives are full of pain and regret, end up in humiliation and oppression . " In Tunisia, has won a moderate Islam , Ennahda , at least officially , but soon after the interior minister gave legal status to the " Committee for the Promotion of Virtue and Prevention of Vice ," a religious police set up after the revolution.The police attacked women on the street without a veil , occupied mosques, beat professors and liberal journalists . Moreover, Ennahda , which fears the Salafis , gave him the opportunity to occupy and control small towns, as Sejnane , in the northwest of the country . According to the Tunisian media , approximately 250 individuals have occupied the city by imposing sharia with countless episodes of intolerance and violence , prohibiting the wine, tobacco , sale of sweets for New Year's Eve because it is a Christian holiday , non-traditional women's clothing .DANGER EGYPTIANIn Egypt, MohammedMursi if you were to go to the presidency after the second ballot on 16 and 17 June , Egypt will end up as the Gaza Strip, ever free elections. The Muslim Brotherhood has two main objectives : the caliphate , who died in 1922 at the end of the Ottoman Empire ; the legal system based on Sharia law. If strapped in Egypt would be the very strong risk of emulation throughout the Arab Muslim world, the tremendous risk for Israel. I wonder if seeing the images of the Christian symbolically sacrificed President Giorgio Napolitano would say again, he did so in very recent visit, that Tunisia is an encouraging example for the Arab Spring .http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=6&sez=120&id=45100Kenya: Christians massacred by Islamic fundamentalistsWe report the PRINT today, 02/07/2012 , p. 20 , article Domenico Quirico titled " Kenya , blood in the churches."On Sunday , the day of martyrdom. You have apprestare their courage today, as in distant times despicable and cowardly , for a spell I think , to kneel at the nakedness of the Cross. Terror is a seasonal fruit for the Christians of Africa , in the summer of 2012. Was recalled by the Vatican spokesman Father Lombardi : " The attack on Christian places of worship has become regarded as a particularly effective method to multiply the ' hatred and fear . "Yesterday in Garissa , in Keny , the murderers , their faces covered by hoods, have been waiting for the Mass was the culmination of two churches, including the cathedral, to throw grenades over the faithful in prayer. Forty injured including a dozen in serious condition . No signature , no claim . Nor is it necessary to decipher the murderous hand : to hit were the Shebaab , the Somali fundamentalists , exorbitant and tireless heralds of universal decay in the name of another god , their fierce and blind.But beware : it is not a crusade , it is rather a vengeance. Why the Somalis want to punish Kenya , whose troops since October last year have invaded southern Somalia. Aggression for the militia of the most pestiferous African fundamentalism , engaged in a war without quarter to win for the second time , the capital and turn Somalia into a Taliban state .The incident yesterday in Garissa is only the last link in this chain bloodthirsty , the Shebab have also hit the capital Nairobi and the large coastal city of Mombasa. The Americans had just launched a service alert for what they deemed a threat " imminent " terrorist attack of their own in this tourist town and had sent away all the administrative staff. In early June, the Kenyan troops were integrated into the African Union contingent made ​​up of eleven thousand men , which is the most annoying nuisance for Shebaab decided to decapitate the hated US-backed interim government to transition the West.http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=13&sez=120&id=45514Mali : a man and a woman stoned to death because they have children without being marriedHere UNITA ' today, 03/08/2012 , p. 14 , the Marina Mastroluca article entitled " Stoning in Mali for a couple with children out of wedlock ."'For the first stone throwing the woman fainted , while his partner has launched a cry and then he stopped talking . " Half-buried in two holes, only his head free . Mali jihadist , who snatched the north of the country to the shaky central government , use the stones to punish adulterers in the name of sharia. A man and a woman were killed in Aguelhok so , the first stoning of which we have heard about since the Islamists linked to al Qaeda have seized control of the region.According to witnesses, about two hundred people would have witnessed the execution , deliberately public . " I do not know how many stones were thrown , nor how long it has been going on before they were both dead Maiga told Haman , witness the stoning. No one has dared to try to stop the Islamists . " The two victims would have had a relationship outside of marriage. According to their executioners were married to others, local witnesses indicate them simply as a cohabiting couple with children .The woman on the testimonies agree this had two small children , the last of just six months. "They were stoned to death , the punishment for infidelity, according to Sharia ," said Aliou Toure , Commissioner Islamic Gao . "I do not have to answer to anyone on the implementation of Sharia. This is the form of Islam applied for years . The fact that we are building a new country based on sharia is something that the people here will have to accept . " The area of ​​Aguelhok is in the hands of fundamentalist armed group Ansar Dine , an ally of Al Qaeda in the Islamic Maghreb ( AQIM ) .The tragic execution sharia law provides that the stones used are not too big , not to shorten the sentence , not too small not to extend it beyond measure took place on the same day in which the south of the country , in the capital Bamako, the interim president replaced after the coup of March has effectively ousted prime Minister Modibo Diarra Sheick from the management of the transition, in an attempt to bring the country back to normal.http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=120&id=45583Maximum Alberizzi EVENING COURIER : " Nigeria , a new massacre in the church. Massacred while singing "It was 8 and a half in the evening. As every Monday the faithful of the Christian group Deeper Life Bible Church near Okene in Kogi state , 250km southwest from Abuja , Nigeria's capital , were gathered in their church and the pastor was commenting on the sacred readings when a commando armed men entered the temple , firing wildly . For the joyful chants of invocation, the typical African features , have overlapped the cries and cries . The pastor and his 14 followers were killed instantly , four others are expired a few hours later from his injuries . Serious are some tens of people. The budget therefore amounts to 19 deaths but there are fears that others may expire from his injuries .Tuesday morning in almost twelve hours after the carnage , the police entered the church and found the bodies immersed in a pool of blood not yet congealed . The police commander , Gabriel Olorunyomi , said that his agents have begun a massive manhunt but so far have not been able to make any arrests . On the other you think that criminals are coming from far away . Perhaps the areas of Islamic northern Nigeria , where Boko Haram now , the radical sect , recruit young Muslims handful who have no perspective in life but to become terrorists. That Monday is the latest attempt by a merciless war that is tearing Nigeria. Islamic groups attack Christian areas by putting them to the sword , burning the houses and shops of the "enemies" . Christians respond, although with less determination, and in turn take their revenge raiding the homes of rivals. But this is the first time that the terrorists of Boko Haram , whose name in the Hausa language means " Western education is forbidden ," so they attack churches in the south. The Associated Press estimated that the militants of the group so far this year have killed at least 660 people , mostly Christians but the rest are considered too moderate Muslims and traitors of Allah. According to the same agency , many of the militants of the Boko Haram are originating in Kogi State .The police , on the other , until last night had not attributed to any responsibility for the attack : "Too soon, we are investigating ," he said on the phone with a courier employed by the police in Abuja . And to the question , may have been those of Boko Haram has not denied , " Maybe ", that "it is possible" .




Qualche esempio della legge islamica Sharia Parte 4






Ragazzo saudita rischia la vita per aver espresso un'opinione su Maometto via twitter


“Nel giorno del tuo compleanno non mi inchinerò davanti a te; di te amo alcune cose ma ne detesto altre, e sul tuo conto ci sono molte cose che non ho capito”

Cari amici, immaginate che qualche ragazzo ebreo scrivesse qualcosa dl genere sul suo blog il giorno della festa per il compleanno di Mosè o di Isaia o di Rabbi Akivà feste che guarda caso, non ci sono. O che un ragazzo cristiano postasse una frase così su Facebook in occasione del compleanno di San Giovanni Evangelista o di San Paolo e anche queste, per quel che ne so, non sono feste cristiane. E' abbastanza chiaro: non sarebbe successo proprio niente.
Niente dal punto di vista religioso, credo: non mi sembra che tecnicamente si tratti di una bestemmia vera e propria, semplicemente di una certa insofferenza verso profeti e autorevoli uomini di fede. Niente soprattutto dal punto di vista civile. In Italia, esisteva fino a qualche decennio fa un articolo del codice penale, il 724, per cui "Chiunque pubblicamente bestemmia, con invettive o parole oltraggiose, contro la Divinità [o i Simboli o le Persone venerati nella religione dello Stato], è punito con l’ammenda da lire ventimila a seicentomila."
Comunque era un'ammenda e niente di più. Ma nel seguito le cose sono cambiate: la Corte costituzionale, con la sentenza 440 del 1995, ha dichiarate costituzionalmente illegittime le parole fra parentesi, per cui solo la bestemmia contro la Divinità e non quella contro "i simboli o le persone venerate" è rilevante. Poi è intervenuto il decreto legislativo 57 del 1999 che punisce la bestemmia con la sanzione amministrativa pecuniaria da 51 euro a 309 euro: si parla di “sanzione amministrativa pecuniaria”, e non più di “ammenda”; si sottolinea cioè il fatto che bestemmiare non sia più reato, ma solo illecito amministrativo. (http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=1077). In ogni caso, la frase riportata sopra difficilmente si può dire propriamente bestemmia, perché è educata, non contiene insulti, non dissacra affatto la divinità, semplicemente esprime un atteggiamento di dubbio e di indipendenza di pensiero.

In posti più liberali di noi, anche se più autenticamente religiosi, come gli Stati Uniti, non esiste il reato di bestemmia, e neppure l'illecito amministrativo, perché sarebbe incostituzionale, limitando la libertà di pensiero (http://it.wikipedia.org/wiki/Bestemmia). In Gran Bretagna c'è stata qualche condanna a morte per blasfemia, ma bisogna dire che l'ultima risale al 1697 contro Thomas Aikenhead (http://en.wikipedia.org/wiki/Blasphemy). Oggi i posti in cui il reato di blasfemia è presente e grave sono i paesi islamici, e in effetti c'è stata una continua pressione da parte loro perché le organizzazioni internazionali imponessero la condanna non solo degli insulti alla divinità, ma anche alla "diffamazione delle religioni". L'assemblea dell'Onu, dominata da una sistematica maggioranza islamicoterzomondista, ha passato diverse risoluzioni in questo senso (http://en.wikipedia.org/wiki/Blasphemy_law).

Ora, come forse avete capito da subito, si dà il caso che il disgraziato ragazzo che ha scritto le frasi citate all'inizio sul suo account di Twitter si chiami Hamza Kashgari e sia suddito (non certo cittadino, nel senso proprio del termine) dell'Arabia Saudita. Dopo aver avuto l'idea spiritosa di postare questo pensierino in occasione del compleanno di Maometto, Hamza ha ricevuto oltre 30 mila minacce di morte via internet. "Nonostante il ragazzo, che ha 23 anni, si sia affrettato a cancellare i suoi tweet e a scusarsi con la blogosfera la situazione è rapidamente degenerata. Sulla rete sono cominciati a girare video contro di lui, su Facebook 16mila persone si sono iscritte alla pagina che ne chiedeva l’esecuzione e il ministero dell’Informazione ha cancellato la sua rubrica sul quotidiano AlBIlad e proibito anche agli altri media di pubblicare il suo lavoro.
E non basta. L’imam Nasser alOmar, lo stesso che all’epoca invocò una “fatwa” contro i musulmani che vedevano il Mondiale di calcio, ha chiesto in lacrime che il blogger venga processato per apostasia, che in Arabia Saudita viene punita con la pena di morte." ( http://lepersoneeladignita.corriere.it/2012/02/12/amnestynonestradateilbloggersauditachehatwittatosumaometto/). A questo punto il giovanotto ha capito che era seriamente in pericolo, ha preso il primo aereo e ha cercato di scappare verso la Nuova Zelanda.
Per sua disgrazia però l'aereo ha fatto scalo in Malesia, un paese islamico, che ufficialmente sarebbe moderato. Ma, per ragioni teologiche o per la pressione dell'Arabia, a quanto pare su volontà dello stesso re Abdulah, gli eredi dei pirati di Mompracem non ci hanno pensato due volte: hanno preso il terribile peccatore saudita, l'hanno impacchettato senza processo e l'hanno rispedito a casa, dove corre il serio rischio di farsi staccare la sua testa blasfema dal corpo con un bel corpo di scimitarra.

E' una storia proprio brutta, che però non è affatto isolata. Provate a entrare in Arabia Saudita con una croce al collo e una bibbia in valigia e vedrete che cosa vi capita non dico coi simboli dell'ebraismo, nessuno sarebbe così pazzo da andare nel territorio della penisola arabica, dove lo stesso Maometto mille e quattrocento anni fa ha iniziato la pulizia etnica delle tribù ebraiche che vi abitavano da un millennio almeno. Ma i turisti israeliani che si sono avventurati in Giordania (ufficialmente in pace con Israele) portandosi dietro i teffillin, cioè quelle scatoline di cuoio legate da stringhe che gli ebrei osservanti indossano la mattina per pregare, o i tallit, i manti da preghiera, se li sono visti sequestrare e sono stati respinti non in quanto israeliani, ma in quanto ebrei.
Ecco, al di là di tutte le dinamiche storiche, questa è una delle differenze più importanti (insieme alla condizione femminile ecc.) fra civiltà occidentale e islamismo: il fatto di poter pregare a modo tuo e di poter anche esprimere educatamente i propri dubbi religiosi. E' una piccola differenza, ma forse non priva di senso...






Riportiamo dal FOGLIO di oggi, 01/05/2012, a pag. 3, l'editoriale dal titolo "Mattanza di cristiani in Nigeria".

Non passa un giorno senza che i cristiani vengano fatti a pezzi in Nigeria. Di fronte alle scuole, alle chiese, alle proprie case. Si tratta di un progetto di pulizia confessionale che non ha uguali al mondo e che fa impallidire persino le cronache da Iraq ed Egitto. Più di mille cristiani nigeriani uccisi soltanto nel 2011. I “talebani africani”, la setta qaidista Boko Haram, sono votati allo sterminio dei cristiani e all’imposizione in tutto il paese della sharia. Delle guerre di religione l’occidente ha un remoto ricordo e fatica a decifrare quanto sta accadendo in Africa.
La Nigeria ha 170 milioni di abitanti ed è il cuore pulsante della produzione petrolifera mondiale. E’ anche uno dei laboratori per la convivenza fra cristiani e musulmani: la popolazione è al 40 per cento cristiana, di cui il 20 per cento cattolica, l’altra metà è musulmana. Per questo sono apparse un po’ troppo timide le parole del nostro ministro della Cooperazione, Andrea Riccardi. Il fondatore di Sant’Egidio ha detto che i cristiani sono presi di mira perché “simbolo del pluralismo” e che anche i musulmani sono vittime di questa ideologia mortifera.
No, i cristiani sono uccisi in quanto “infedeli”, “maiali”, “adoratori della croce”, considerati “indegni di vivere” nella logica diabolica dell’islam politico. Un dettato radicato nelle scritture e nei discorsi degli imam, cui si oppongono talora alcuni coraggiosi moderati: “Fai loro la guerra finché non esisterà più l’idolatria e la religione di Allah regnerà suprema”, “Allah umilierà i non credenti”, “Quando si concluderanno i mesi sacri, uccidi gli idolatri ovunque li troverai”. E
’ bastato il suono delle campane perché i terroristi facessero esplodere due chiese a Maiduguri. All’indomani dell’11 settembre, le televisioni di tutto il mondo trasmisero uno spot di al Qaida. Un drappello di jihadisti fa irruzione in una casa, marcia sotto lo stendardo nero, si addestra e spara contro un bersaglio. Una croce cristiana. Ammansire la tigre islamista, criptare le radici del conflitto dicendo che è etnico e non religioso, non aiuterà a fermare il dissanguamento della Nigeria. Troppe stragi passano in cavalleria, inframezzate al massimo da qualche lite diplomatica fra i regimi islamici e la Santa Sede.






Riportiamo dal GIORNALE di oggi, 30/04/2012, a pag. 115, l'articolo di Magdi Cristiano Allam dal titolo " Massacri di cristiani nell’Africa islamica: è ora di dire basta ".

Finiamola una volta per tutte con il porgere l’altra guancia! Di fronte all’ennesima strage di cristiani in Nigeria, Kenya e Pakistan, al ripetersi degli attentati terroristici islamici in Siria, alle conquiste territoriali di Al Qaida nello Yemen e nel Mali, alla riconferma della connivenza del governo con gli estremisti islamici in Egitto, alla certezza che i fanatici di Allah sono più che mai attivi dentro casa nostra determinati a imporre la sharia, la legge coranica, in questa Europa che ha perso la propria anima, noi dobbiamo dire: basta!
È stata una domenica di sangue. Sangue sugli altari delle chiese in Nigeria e in Kenya. Nel corso di una funzione religiosa cristiana nell’auditorium dell’università Bayero a Kano, città nel nord della Nigeria a maggioranza musulmana, i terroristi islamici del Boko Haram legati ad Al Qaida hanno massacrato almeno 20 fedeli. Chi sono? Boko Haram significa «la cultura occidentale è proibita ». Considerano «haram», proibito, la democrazia, votare alle elezioni, i diritti fondamentali della persona quale la pari dignità tra uomo e donna, così come condannano a morte gli ebrei, i cristiani, gli infedeli e gli apostati. Il loro nome completo è Jamáatu Ahlis Sunna Liddáawati walJihad, ovvero «Comunità fedele agli insegnamenti del profeta e al Jihad». Che cosa significhi concretamente essere fedeli a Maometto e militanti della Guerra santa islamica l’hanno dimostrato massacrando oltre un migliaio di persone dal 2009, tra cui circa 160 vittime a Kano lo scorso gennaio, l’italiano Franco Lamolinara e l’inglese Cristopher McManus lo scorso marzo nel corso di un tentativo di salvarli dal covo dove erano stati sequestrati.

Domenica di sangue anche a Nairobi, in Kenya, dove un sacerdote è stato ucciso e decine di fedeli sono rimasti feriti durante la celebrazione della messa in una chiesa dopo il lancio di una granata. Anche in questo caso si ritiene che dietro all’attentato terroristico ci sia un’organizzazione locale legata ad Al Qaida.
Sempre ieri si è saputo che il cittadino britannico Khalil Rasjed Dale, di origine yemenita, è stato decapitato. La sua colpa è di operare per la Croce rossa. Era stato rapito lo scorso gennaio in uno Stato dove i cristiani sono istituzionalmente discriminati, sono perseguitati in virtù della legge sulla blasfemia che condanna chiunque viene denunciato, anche arbitrariamente, per aver offeso il Corano o Maometto, così come sono stati a più riprese oggetto di efferati massacri. Lo sgozzamento e la decapitazione di tutti coloro che a vario titolo vengono condannati come nemici dell’islam è una prassi di Al Qaida e dei terroristi islamici che si rifà all’esempio di Maometto che nel 627 alle porte di Medina partecipò di persona alla strage di circa 800 ebrei della tribù dei Banu Qurayza con questo atroce rituale, nel convincimento che in questo modo la testa non si ricongiungerà mai più al corpo nel Giorno del Giudizio universale.

Venerdì scorso, giorno della preghiera collettiva islamica, a Damasco un terrorista suicida si è fatto esplodere di fronte a una moschea. Nove persone sono morte tra cui sette poliziotti. Nello stesso quartiere di Midan lo scorso gennaio un attentato terroristico islamico aveva provocato 26 morti e 63 feriti.
Eppure gli Stati Uniti e l’Unione Europea affiancano ciecamente la Lega Araba, ormai sottomessa ai Fratelli Musulmani al potere dal Marocco all’Egitto nonché alla teocrazia wahhabita dell’Arabia Saudita, nella condanna cieca e pregiudiziale del regime di Assad, facendo finta che sul fronte opposto non ci siano bande armate dei Fratelli Musulmani siriani e gruppi terroristici di Al Qaida di cui fanno parte degli stranieri.
Sempre in tema di crescita della dittatura islamica, il 24 aprile il tribunale egiziano ha scagionato l’esercito e gli estremisti islamici che lo scorso 9 ottobre avevano ucciso 27 cristiani copti e ferito oltre 320 manifestanti, nel corso di un corteo di protesta di fronte alla sede della Televisione di Stato al Cairo, archiviando per «mancanza di prove» il processo a carico di «ignoti». Secondo i giudici nominati dal ministero della Giustizia sarebbero stati gli stessi cristiani a sparare e ammazzare i propri correligionari, nonostante le immagini diffuse dalle televisioni attestino in modo inconfutabile la responsabilità dei militari e degli estremisti islamici che li affiancavano.






Riportiamo dal CORRIERE della SERA di oggi, 29/05/2012, a pag. 23, l'articolo di Francesco Battistini dal titolo " Rifiuta il velo, cristiana licenziata ".

Un esempio di 'democrazia islamica'. La dipendente cristiana della filiale giordana di una banca saudita rifiuta di mettere il velo e, per questo, viene licenziata. Dalla sede centrale della banca in Arabia Saudita il commento è : "Il licenziamento era inevitabile. Siamo un istituto islamico e le regole d'abbigliamento riflettono i nostri valori.".
L'intera vicenda è estranea a Israele, allora come mai l'occhiello recita : "Israele Assistan manager in banca" ?
Ecco il pezzo:

GERUSALEMME — Il velo, Vivian. Il velo. Per diciassette mesi Vivian Salameh, assistant manager d'una grande banca di Amman, se l'è sentito ripetere dai nuovi proprietari emiratini: «Venga al lavoro col capo coperto o saranno guai». Lei, cristiana di fede e laica di testa, ha fatto sempre spallucce e il velo in testa s'è rifiutata d'indossarlo. Spiegando così: «Io non sono musulmana: perché dovrei mettermi una cosa che la mia religione non prescrive?».
La settimana scorsa, a 45 anni, dopo 25 anni d'onorato servizio, Vivian è stata richiamata per l'ultima volta e messa al corrente di quel che la banca aveva deciso nei suoi confronti: licenziarla in tronco.
Il caso di Vivian Salameh scuote l'opinione pubblica d'una Giordania a stragrande maggioranza musulmana, dove alla piccola comunità cristiana (4%) sono sempre state garantite tolleranza e convivenza: la monarchia hashemita si proclama diretta discendente di Maometto, ma la stessa regina Rania usa apparire in pubblico a capo scoperto.
In realtà, anche qui la spinta islamista si fa sempre più forte e la legge del 2007, che equipara i diritti uomodonna, non ha fatto diminuire le violenze domestiche e fenomeni come il delitto d'onore. La funzionaria licenziata, al contrario di cinque colleghe cristiane che si sono adeguate, velandosi, ha deciso di trascinare in tribunale la «Banca islamica GiordaniaDubai», che fino al 2010 si chiamava «Banca dello sviluppo industriale» e non aveva mai fatto simili richieste alle dipendenti: «Non siamo in Iran, siamo in Giordania — spiega Vivian —. Dobbiamo continuare a godere dei diritti di libertà personale e religiosa sanciti nella nostra costituzione».
Da Dubai, dove ha sede il quartier generale della banca, la risposta è lasciata a una portavoce donna: «Il licenziamento era inevitabile. Siamo un istituto islamico e le regole d'abbigliamento riflettono i nostri valori. E poi non le avevamo chiesto un vero e proprio velo, ma una piccola striscia bianca di cotone che copre parte dei capelli, come si usa fra le donne degli Emirato.


Qualche esempio della legge islamica Sharia Parte 4
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=115&sez=120&id=43395
Ragazzo saudita rischia la vita per aver espresso un'opinione su Maometto via twitter
“Nel giorno del tuo compleanno non mi inchinerò davanti a te; di te amo alcune cose ma ne detesto altre, e sul tuo conto ci sono molte cose che non ho capito”
Cari amici, immaginate che qualche ragazzo ebreo scrivesse qualcosa dl genere sul suo blog il giorno della festa per il compleanno di Mosè o di Isaia o di Rabbi Akivà feste che guarda caso, non ci sono. O che un ragazzo cristiano postasse una frase così su Facebook in occasione del compleanno di San Giovanni Evangelista o di San Paolo e anche queste, per quel che ne so, non sono feste cristiane. E' abbastanza chiaro: non sarebbe successo proprio niente.
Niente dal punto di vista religioso, credo: non mi sembra che tecnicamente si tratti di una bestemmia vera e propria, semplicemente di una certa insofferenza verso profeti e autorevoli uomini di fede. Niente soprattutto dal punto di vista civile. In Italia, esisteva fino a qualche decennio fa un articolo del codice penale, il 724, per cui "Chiunque pubblicamente bestemmia, con invettive o parole oltraggiose, contro la Divinità [o i Simboli o le Persone venerati nella religione dello Stato], è punito con l’ammenda da lire ventimila a seicentomila."
Comunque era un'ammenda e niente di più. Ma nel seguito le cose sono cambiate: la Corte costituzionale, con la sentenza 440 del 1995, ha dichiarate costituzionalmente illegittime le parole fra parentesi, per cui solo la bestemmia contro la Divinità e non quella contro "i simboli o le persone venerate" è rilevante. Poi è intervenuto il decreto legislativo 57 del 1999 che punisce la bestemmia con la sanzione amministrativa pecuniaria da 51 euro a 309 euro: si parla di “sanzione amministrativa pecuniaria”, e non più di “ammenda”; si sottolinea cioè il fatto che bestemmiare non sia più reato, ma solo illecito amministrativo. (http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=1077). In ogni caso, la frase riportata sopra difficilmente si può dire propriamente bestemmia, perché è educata, non contiene insulti, non dissacra affatto la divinità, semplicemente esprime un atteggiamento di dubbio e di indipendenza di pensiero. In posti più liberali di noi, anche se più autenticamente religiosi, come gli Stati Uniti, non esiste il reato di bestemmia, e neppure l'illecito amministrativo, perché sarebbe incostituzionale, limitando la libertà di pensiero (http://it.wikipedia.org/wiki/Bestemmia). In Gran Bretagna c'è stata qualche condanna a morte per blasfemia, ma bisogna dire che l'ultima risale al 1697 contro Thomas Aikenhead (http://en.wikipedia.org/wiki/Blasphemy). Oggi i posti in cui il reato di blasfemia è presente e grave sono i paesi islamici, e in effetti c'è stata una continua pressione da parte loro perché le organizzazioni internazionali imponessero la condanna non solo degli insulti alla divinità, ma anche alla "diffamazione delle religioni". L'assemblea dell'Onu, dominata da una sistematica maggioranza islamicoterzomondista, ha passato diverse risoluzioni in questo senso (http://en.wikipedia.org/wiki/Blasphemy_law).

Ora, come forse avete capito da subito, si dà il caso che il disgraziato ragazzo che ha scritto le frasi citate all'inizio sul suo account di Twitter si chiami Hamza Kashgari e sia suddito (non certo cittadino, nel senso proprio del termine) dell'Arabia Saudita. Dopo aver avuto l'idea spiritosa di postare questo pensierino in occasione del compleanno di Maometto, Hamza ha ricevuto oltre 30 mila minacce di morte via internet. "Nonostante il ragazzo, che ha 23 anni, si sia affrettato a cancellare i suoi tweet e a scusarsi con la blogosfera la situazione è rapidamente degenerata. Sulla rete sono cominciati a girare video contro di lui, su Facebook 16mila persone si sono iscritte alla pagina che ne chiedeva l’esecuzione e il ministero dell’Informazione ha cancellato la sua rubrica sul quotidiano AlBIlad e proibito anche agli altri media di pubblicare il suo lavoro.
E non basta. L’imam Nasser alOmar, lo stesso che all’epoca invocò una “fatwa” contro i musulmani che vedevano il Mondiale di calcio, ha chiesto in lacrime che il blogger venga processato per apostasia, che in Arabia Saudita viene punita con la pena di morte." ( http://lepersoneeladignita.corriere.it/2012/02/12/amnestynonestradateilbloggersauditachehatwittatosumaometto/). A questo punto il giovanotto ha capito che era seriamente in pericolo, ha preso il primo aereo e ha cercato di scappare verso la Nuova Zelanda.
Per sua disgrazia però l'aereo ha fatto scalo in Malesia, un paese islamico, che ufficialmente sarebbe moderato. Ma, per ragioni teologiche o per la pressione dell'Arabia, a quanto pare su volontà dello stesso re Abdulah, gli eredi dei pirati di Mompracem non ci hanno pensato due volte: hanno preso il terribile peccatore saudita, l'hanno impacchettato senza processo e l'hanno rispedito a casa, dove corre il serio rischio di farsi staccare la sua testa blasfema dal corpo con un bel corpo di scimitarra.
E' una storia proprio brutta, che però non è affatto isolata. Provate a entrare in Arabia Saudita con una croce al collo e una bibbia in valigia e vedrete che cosa vi capita non dico coi simboli dell'ebraismo, nessuno sarebbe così pazzo da andare nel territorio della penisola arabica, dove lo stesso Maometto mille e quattrocento anni fa ha iniziato la pulizia etnica delle tribù ebraiche che vi abitavano da un millennio almeno. Ma i turisti israeliani che si sono avventurati in Giordania (ufficialmente in pace con Israele) portandosi dietro i teffillin, cioè quelle scatoline di cuoio legate da stringhe che gli ebrei osservanti indossano la mattina per pregare, o i tallit, i manti da preghiera, se li sono visti sequestrare e sono stati respinti non in quanto israeliani, ma in quanto ebrei.
Ecco, al di là di tutte le dinamiche storiche, questa è una delle differenze più importanti (insieme alla condizione femminile ecc.) fra civiltà occidentale e islamismo: il fatto di poter pregare a modo tuo e di poter anche esprimere educatamente i propri dubbi religiosi. E' una piccola differenza, ma forse non priva di senso...
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=8&sez=120&id=44366
Riportiamo dal FOGLIO di oggi, 01/05/2012, a pag. 3, l'editoriale dal titolo "Mattanza di cristiani in Nigeria".
Non passa un giorno senza che i cristiani vengano fatti a pezzi in Nigeria. Di fronte alle scuole, alle chiese, alle proprie case. Si tratta di un progetto di pulizia confessionale che non ha uguali al mondo e che fa impallidire persino le cronache da Iraq ed Egitto. Più di mille cristiani nigeriani uccisi soltanto nel 2011. I “talebani africani”, la setta qaidista Boko Haram, sono votati allo sterminio dei cristiani e all’imposizione in tutto il paese della sharia. Delle guerre di religione l’occidente ha un remoto ricordo e fatica a decifrare quanto sta accadendo in Africa.
La Nigeria ha 170 milioni di abitanti ed è il cuore pulsante della produzione petrolifera mondiale. E’ anche uno dei laboratori per la convivenza fra cristiani e musulmani: la popolazione è al 40 per cento cristiana, di cui il 20 per cento cattolica, l’altra metà è musulmana. Per questo sono apparse un po’ troppo timide le parole del nostro ministro della Cooperazione, Andrea Riccardi. Il fondatore di Sant’Egidio ha detto che i cristiani sono presi di mira perché “simbolo del pluralismo” e che anche i musulmani sono vittime di questa ideologia mortifera.
No, i cristiani sono uccisi in quanto “infedeli”, “maiali”, “adoratori della croce”, considerati “indegni di vivere” nella logica diabolica dell’islam politico. Un dettato radicato nelle scritture e nei discorsi degli imam, cui si oppongono talora alcuni coraggiosi moderati: “Fai loro la guerra finché non esisterà più l’idolatria e la religione di Allah regnerà suprema”, “Allah umilierà i non credenti”, “Quando si concluderanno i mesi sacri, uccidi gli idolatri ovunque li troverai”. E
’ bastato il suono delle campane perché i terroristi facessero esplodere due chiese a Maiduguri. All’indomani dell’11 settembre, le televisioni di tutto il mondo trasmisero uno spot di al Qaida. Un drappello di jihadisti fa irruzione in una casa, marcia sotto lo stendardo nero, si addestra e spara contro un bersaglio. Una croce cristiana. Ammansire la tigre islamista, criptare le radici del conflitto dicendo che è etnico e non religioso, non aiuterà a fermare il dissanguamento della Nigeria. Troppe stragi passano in cavalleria, inframezzate al massimo da qualche lite diplomatica fra i regimi islamici e la Santa Sede.
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=44349
Riportiamo dal GIORNALE di oggi, 30/04/2012, a pag. 115, l'articolo di Magdi Cristiano Allam dal titolo " Massacri di cristiani nell’Africa islamica: è ora di dire basta ".
Finiamola una volta per tutte con il porgere l’altra guancia! Di fronte all’ennesima strage di cristiani in Nigeria, Kenya e Pakistan, al ripetersi degli attentati terroristici islamici in Siria, alle conquiste territoriali di Al Qaida nello Yemen e nel Mali, alla riconferma della connivenza del governo con gli estremisti islamici in Egitto, alla certezza che i fanatici di Allah sono più che mai attivi dentro casa nostra determinati a imporre la sharia, la legge coranica, in questa Europa che ha perso la propria anima, noi dobbiamo dire: basta!
È stata una domenica di sangue. Sangue sugli altari delle chiese in Nigeria e in Kenya. Nel corso di una funzione religiosa cristiana nell’auditorium dell’università Bayero a Kano, città nel nord della Nigeria a maggioranza musulmana, i terroristi islamici del Boko Haram legati ad Al Qaida hanno massacrato almeno 20 fedeli. Chi sono? Boko Haram significa «la cultura occidentale è proibita ». Considerano «haram», proibito, la democrazia, votare alle elezioni, i diritti fondamentali della persona quale la pari dignità tra uomo e donna, così come condannano a morte gli ebrei, i cristiani, gli infedeli e gli apostati. Il loro nome completo è Jamáatu Ahlis Sunna Liddáawati walJihad, ovvero «Comunità fedele agli insegnamenti del profeta e al Jihad». Che cosa significhi concretamente essere fedeli a Maometto e militanti della Guerra santa islamica l’hanno dimostrato massacrando oltre un migliaio di persone dal 2009, tra cui circa 160 vittime a Kano lo scorso gennaio, l’italiano Franco Lamolinara e l’inglese Cristopher McManus lo scorso marzo nel corso di un tentativo di salvarli dal covo dove erano stati sequestrati.
Domenica di sangue anche a Nairobi, in Kenya, dove un sacerdote è stato ucciso e decine di fedeli sono rimasti feriti durante la celebrazione della messa in una chiesa dopo il lancio di una granata. Anche in questo caso si ritiene che dietro all’attentato terroristico ci sia un’organizzazione locale legata ad Al Qaida.
Sempre ieri si è saputo che il cittadino britannico Khalil Rasjed Dale, di origine yemenita, è stato decapitato. La sua colpa è di operare per la Croce rossa. Era stato rapito lo scorso gennaio in uno Stato dove i cristiani sono istituzionalmente discriminati, sono perseguitati in virtù della legge sulla blasfemia che condanna chiunque viene denunciato, anche arbitrariamente, per aver offeso il Corano o Maometto, così come sono stati a più riprese oggetto di efferati massacri. Lo sgozzamento e la decapitazione di tutti coloro che a vario titolo vengono condannati come nemici dell’islam è una prassi di Al Qaida e dei terroristi islamici che si rifà all’esempio di Maometto che nel 627 alle porte di Medina partecipò di persona alla strage di circa 800 ebrei della tribù dei Banu Qurayza con questo atroce rituale, nel convincimento che in questo modo la testa non si Ricongiungerà mai più al corpo nel Giorno del Giudizio universale.
Venerdì scorso, giorno della preghiera collettiva islamica, a Damasco un terrorista suicida si è fatto esplodere di fronte a una moschea. Nove persone sono morte tra cui sette poliziotti. Nello stesso quartiere di Midan lo scorso gennaio un attentato terroristico islamico aveva provocato 26 morti e 63 feriti.
Eppure gli Stati Uniti e l’Unione Europea affiancano ciecamente la Lega Araba, ormai sottomessa ai Fratelli Musulmani al potere dal Marocco all’Egitto nonché alla teocrazia wahhabita dell’Arabia Saudita, nella condanna cieca e pregiudiziale del regime di Assad, facendo finta che sul fronte opposto non ci siano bande armate dei Fratelli Musulmani siriani e gruppi terroristici di Al Qaida di cui fanno parte degli stranieri.
Sempre in tema di crescita della dittatura islamica, il 24 aprile il tribunale egiziano ha scagionato l’esercito e gli estremisti islamici che lo scorso 9 ottobre avevano ucciso 27 cristiani copti e ferito oltre 320 manifestanti, nel corso di un corteo di protesta di fronte alla sede della Televisione di Stato al Cairo, archiviando per «mancanza di prove» il processo a carico di «ignoti». Secondo i giudici nominati dal ministero della Giustizia sarebbero stati gli stessi cristiani a sparare e ammazzare i propri correligionari, nonostante le immagini diffuse dalle televisioni attestino in modo inconfutabile la responsabilità dei militari e degli estremisti islamici che li affiancavano.
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=2&sez=120&id=44690
Riportiamo dal CORRIERE della SERA di oggi, 29/05/2012, a pag. 23, l'articolo di Francesco Battistini dal titolo " Rifiuta il velo, cristiana licenziata ".
Un esempio di 'democrazia islamica'. La dipendente cristiana della filiale giordana di una banca saudita rifiuta di mettere il velo e, per questo, viene licenziata. Dalla sede centrale della banca in Arabia Saudita il commento è : "Il licenziamento era inevitabile. Siamo un istituto islamico e le regole d'abbigliamento riflettono i nostri valori.".
L'intera vicenda è estranea a Israele, allora come mai l'occhiello recita : "Israele Assistan manager in banca" ? Ecco il pezzo: GERUSALEMME — Il velo, Vivian. Il velo. Per diciassette mesi Vivian Salameh, assistant manager d'una grande banca di Amman, se l'è sentito ripetere dai nuovi proprietari emiratini: «Venga al lavoro col capo coperto o saranno guai». Lei, cristiana di fede e laica di testa, ha fatto sempre spallucce e il velo in testa s'è rifiutata d'indossarlo. Spiegando così: «Io non sono musulmana: perché dovrei mettermi una cosa che la mia religione non prescrive?».
La settimana scorsa, a 45 anni, dopo 25 anni d'onorato servizio, Vivian è stata richiamata per l'ultima volta e messa al corrente di quel che la banca aveva deciso nei suoi confronti: licenziarla in tronco.
Il caso di Vivian Salameh scuote l'opinione pubblica d'una Giordania a stragrande maggioranza musulmana, dove alla piccola comunità cristiana (4%) sono sempre state garantite tolleranza e convivenza: la monarchia hashemita si proclama diretta discendente di Maometto, ma la stessa regina Rania usa apparire in pubblico a capo scoperto.
In realtà, anche qui la spinta islamista si fa sempre più forte e la legge del 2007, che equipara i diritti uomodonna, non ha fatto diminuire le violenze domestiche e fenomeni come il delitto d'onore. La funzionaria licenziata, al contrario di cinque colleghe cristiane che si sono adeguate, velandosi, ha deciso di trascinare in tribunale la «Banca islamica GiordaniaDubai», che fino al 2010 si chiamava «Banca dello sviluppo industriale» e non aveva mai fatto simili richieste alle dipendenti: «Non siamo in Iran, siamo in Giordania — spiega Vivian —. Dobbiamo continuare a godere dei diritti di libertà personale e religiosa sanciti nella nostra costituzione».
Da Dubai, dove ha sede il quartier generale della banca, la risposta è lasciata a una portavoce donna: «Il licenziamento era inevitabile. Siamo un istituto islamico e le regole d'abbigliamento riflettono i nostri valori. E poi non le avevamo chiesto un vero e proprio velo, ma una piccola striscia bianca di cotone che copre parte dei capelli, come si usa fra le donne degli Emirato.

Some examples of Islamic law Sharia Part 4http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=115&sez=120&id=43395Saudi Boy risks life for expressing an opinion on Muhammad via twitter"On the day of your birthday I do not bow down before thee ; some things I love about you but I hate the other , and your account there are many things that I did not understand "Dear friends , imagine that some guy wrote something jew dl genre on his blog on the day of celebration for the birthday of Moses or Isaiah or of Rabbi Akiva parties who incidentally, are not there. Or that a Christian boy postasse a sentence like Facebook on the occasion of birthday of St. John the Evangelist and St. Paul, and these , as far as I know, there are Christian holidays . It ' pretty clear : it would not happen anything.Nothing from the religious point of view , I think : I do not think that technically it is a blasphemy itself, just a certain impatience with the prophets and influential men of faith . Nothing especially from the point of view civil . In Italy , existed until a few years ago an article in the Criminal Code, 724 , that "Anyone who publicly swearing, or abusive words with invectives against the Deity [ or symbols or the people worshiped in the religion of the State ] , shall be punished with fine ranging from twenty thousand to six hundred thousand pounds . "However, it was fine and nothing more. But then things have changed: the Constitutional Court , in its judgment 440 of 1995, has declared unconstitutional the words in brackets , so only the blasphemy against the Divinity and not one against " symbols or people venerate " is relevant . Then spoke the Legislative Decree 57 of 1999 which punishes blasphemy with a pecuniary administrative sanction from 51 € to 309 € , they speak of " administrative penalty " , and no more than " fine " ; it should be noted that the fact that swearing is no longer a crime, but only an administrative offense . ( http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=1077 ) . In any case , the sentence above it is difficult to say exactly blasphemy, because he is educated , contains no insults , do not desecrate the deities at all , merely expresses an attitude of doubt and independence of thought. In places the most liberal of us , though more authentically religious as the United States , there is no crime of blasphemy , nor administrative offense , because it would be unconstitutional , limiting the freedom of thought ( http://it.wikipedia . org / wiki / Blasphemy ) . In Britain there has been some sentenced to death for blasphemy , but it must be said that the last dates back to 1697 against Thomas Aikenhead ( http://en.wikipedia.org/wiki/Blasphemy ) . Today, the places where the crime of blasphemy is present and serious are the Islamic countries , and in fact there has been continued pressure on their part because international organizations requiring the condemnation not only of insults to the gods , but also to the " defamation of religions . " The Assembly of the UN, dominated by a systematic islamicoterzomondista majority , has passed several resolutions in this regard ( http://en.wikipedia.org/wiki/Blasphemy_law ) .Now , as you may have figured out by now , it just so happens that the unfortunate guy who wrote the statement quoted at the beginning on his Twitter account is named Hamza Kashgari and is subject (certainly not a citizen , in the proper sense of the term) of the ' Saudi Arabia. Having had the idea to post this funny little thought on the occasion of the birthday of Muhammad, Hamza has received over 30 thousand death threats over the Internet. "Despite the boy, who is 23 years old , was quick to delete his tweet and apologizing to the blogosphere , the situation is rapidly degenerated . On the network began to turn against him video on Facebook 16 thousand people have signed up to the page it called for the execution and the Ministry of Information has canceled his column in the newspaper Albilad and forbidden to other media to publish his work.It 's not enough. The Imam Nasser Alomar , the same as at the time called a " fatwa " against Muslims who saw the World Cup , has called in tears that the blogger is on trial for apostasy , that Saudi Arabia is punishable by the death penalty . " ( http://lepersoneeladignita.corriere.it/2012/02/12/amnestynonestradateilbloggersauditachehatwittatosumaometto/). At this point the young man realized that he was in jeopardy , he took the first plane and tried to run away to New Zealand .To his misfortune , however, the plane made ​​a stopover in Malaysia , an Islamic country , which officially would be moderate . But , for theological reasons , or to the pressure of Arabia, apparently at the will of the king Abdulah , the heirs of the pirates of Mompracem did not think twice took the terrible sinner Arabia and bundled without trial and they returned home, where he runs the serious risk of being blasphemous remove his head from the body with a beautiful body of scimitar .It ' just a bad story , but it is by no means isolated . Try to get in Saudi Arabia with a cross around her neck and a Bible in your suitcase and you'll see what will happen with the symbols of Judaism do not say , no one would be crazy enough to go into the territory of the Arabian Peninsula , where Mohammed himself a thousand and four hundred years ago began the ethnic cleansing of the Jewish tribes who lived there for a thousand years at least . But the Israeli tourists who have ventured in Jordan (officially at peace with Israel) , taking with him the teffillin , those boxes of leather bound by strings that observant Jews wear in the morning to pray , or tallit , prayer mantles , if you are seen to seize and were rejected not because Israelis, but as Jews .That is , beyond all historical dynamics , this is one of the most important differences (along with the status of women etc.). Between Western civilization and Islam : being able to pray in your own way and you can even politely express their religious doubts . It ' a small difference, but perhaps not meaningless ...http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=8&sez=120&id=44366We report the LEAF today, 01/05/2012, p. 3 , the editorial titled " Slaughter of Christians in Nigeria."Not a day goes by that Christians are hacked to pieces in Nigeria. Faced with the schools, the churches , to their homes . It is a project of sectarian cleansing that has no equal in the world, dwarfing even the news from Iraq and Egypt. More than a thousand Nigerian Christians killed only in 2011. The " African Taliban " , the qaidista sect Boko Haram , are devoted to the extermination of Christians and the imposition of Sharia law throughout the country . Of the religious wars the West has a remote memory, and hard to decipher what is happening in Africa.Nigeria has 170 million inhabitants and is the beating heart of the world's oil production . It ' also one of the laboratories for the coexistence between Christians and Muslims : the population is 40 percent Christian , including 20 per cent Catholic , the other half is Muslim . For this appeared a bit ' too timid words of our Minister for Cooperation , Andrea Riccardi . The founder of the Sant'Egidio said that Christians are being targeted because " a symbol of pluralism" and that Muslims are victims of this deadly ideology .No, Christians are killed as "infidels ", " pigs ", " worshipers of the cross" , deemed " unworthy of life " in the diabolical logic of political Islam . A dictation rooted in the writings and speeches of imams , which is opposed by some brave sometimes moderate : " Make war on them until idolatry does not exist any more and Allah's religion reigns supreme ", " Allah will humble the unbelievers ," " When will conclude the sacred months , slay the idolaters wherever you find them . " It'Just the sound of bells because of terrorists detonate two churches in Maiduguri . In the aftermath of September 11 , the television around the world handed a spot of al Qaeda . A group of jihadists breaks into a house, marching under the banner of black , is trained and shooting at a target . A Christian cross. Tame the tiger Islamist encrypt the roots of the conflict by saying that it is not ethnic and religious , will not help to stop the bleeding of Nigeria. Too many massacres pass in the cavalry , interspersed with a maximum of a few diplomatic dispute between the Islamic regimes and the Holy See .http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=44349We report from NEWSPAPER today, 30/04/2012, p. 115 , article Magdi Cristiano Allam entitled " Massacres of Christians in Africa Islam : it is time to say enough is enough ."Let's stop once and for all with the turn the other cheek ! The umpteenth massacre of Christians in Nigeria, Kenya and Pakistan, the repetition of the Islamic terror attacks in Syria, territorial conquests of Al Qaeda in Yemen and Mali , the reappointment of the connivance of the government with Islamic extremists in Egypt, the certainty that the fanatics of Allah are more active than ever in our house determined to impose sharia , or Islamic law , in a Europe that has lost its soul , we must say : enough!It was a bloody Sunday . Blood on the altars of churches in Nigeria and Kenya. During a religious ceremony in the auditorium Christian Bayero University in Kano , a city in Nigeria's predominantly Muslim north , the Boko Haram Islamist terrorists linked to al- Qaida have killed at least 20 worshipers. Who am I? Boko Haram means " Western culture is forbidden ." Considered " haram " , forbidden, democracy, vote in elections, the fundamental rights of the person as the equal dignity of men and women, as well as condemning to death the Jews , the Christians, the infidels and apostates . Their full name is Jamáatu Ahlis Sunna Liddáawati walJihad , or ' Community faithful to the teachings of the Prophet and Jihad . " What it means in practice to be faithful to Muhammad and the Islamic Jihad militants have shown killing over a thousand people since 2009 , including about 160 victims in Kano last January, the Italian Franco Lamolinara and English as Christopher McManus last March in an attempt to save them from the den where they were seized.Bloody Sunday also in Nairobi, Kenya, where a priest was killed and dozens of worshipers were injured during the celebration of Mass in a church after the launch of a grenade. Also in this case it is believed that behind the terrorist attack there is a local organization linked to Al Qaeda .Yesterday it became known that the British Rasjed Khalil Dale, of Yemeni descent , was beheaded. His fault is to work for the Red Cross . He had been kidnapped last January in a country where Christians are institutionally discriminated against, they are persecuted by virtue of the blasphemy law that condemns anyone who is denounced , even arbitrarily , for insulting the Quran or Muhammad, as they have been repeatedly subject to heinous massacres. The slaughter and beheading of all those who in various ways are condemned as enemies of Islam is a practice of Al Qaeda and Islamic terrorists who refers to the example of Muhammad in 627 at the gates of Medina attended in person the massacre of about 800 Jews of the tribe of Banu Qurayza with this heinous ritual , in the belief that in this way the head does not ever rejoin the body on the Day of Judgement.On Friday, the Islamic day of collective worship , in a Damascus suicide bomber blew himself up in front of a mosque. Nine people died , including seven policemen . In the same district of Midan in January an Islamic terrorist attack had caused 26 deaths and 63 wounded.Yet the United States and the European Union blindly alongside the Arab League , now subjugated to the Muslim Brotherhood to power from Morocco to Egypt and Saudi Arabia's Wahhabi theocracy , in condemning the blind and the ruling Assad regime , pretending that the the opposite side there are no armed gangs of the Syrian Muslim Brotherhood and Al-Qaeda terrorist groups they belong to foreigners.Still on the subject of growth of Islamic dictatorship , April 24 the Egyptian court has acquitted the army and Islamic extremists that on October 9 killed 27 Coptic Christians and injured more than 320 demonstrators during a protest march in front of the headquarters of state television in Cairo , filing for " lack of evidence" the trial of " unknown ." According to the judges appointed by the Ministry of Justice were Christians themselves to shoot and kill their fellow members , despite the images broadcast by television proving irrefutably the responsibility of the military and Islamic extremists that flanked them .http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=2&sez=120&id=44690We report the Corriere della Sera today, 29/05/2012 , p. 23 , article by Francesco Battistini titled "Reject the veil , Christian fired ."An example of an ' Islamic democracy ' . The Jordanian branch of the Christian employee of a Saudi bank refuses to wear the veil and, therefore , is dismissed . From the headquarters of the bank in Saudi Arabia is the comment : " The dismissal was inevitable. Institute We are an Islamic dress code and reflect our values ​​. " .The whole affair is no stranger to Israel , then how come the loop reads: " Israel Assistan manager in the bank" ? Here's the piece : JERUSALEM - The veil , Vivian . The veil . Seventeen-month Vivian Salameh , assistant manager of a large bank of Amman, whether it is heard repeated by the new owners of the Emirates : "Come to work with his head covered , or there'll be trouble ." Her Christian faith and secular head, has always shrug and veil in the head hath refused to wear it . Explaining : "I am not Muslim , why should I wear something that my religion does not prescribe ? » .Last week, at age 45 , after 25 years of honorable service , Vivian has been called for the last time and made ​​aware of what the bank had decided against it : fire her on the spot.Vivian's case Salameh shakes of a public opinion overwhelmingly Muslim Jordan , where the small Christian community (4%) were always guaranteed tolerance and coexistence : the Hashemite monarchy was proclaimed a direct descendant of Muhammad, but the queen herself Rania uses appear in public bareheaded .In fact, even here the Islamist push is getting stronger and the law of 2007, which equates rights uomodonna , did not decrease domestic violence and phenomena such as honor killing . The officer fired , as opposed to five- Christian colleagues who have adapted , veiling , decided to drag into court the " Islamic Bank GiordaniaDubai ', which until 2010 was called the" Bank of the industrial development "and had never made such requests to the employees: "We are not in Iran , we are in Jordan - says Vivian - . We must continue to enjoy the rights of personal and religious freedom enshrined in our constitution . "Dubai , home to the headquarters of the bank , the answer is left to a woman spokesman : "The dismissal was inevitable. We are an institute Islamic dress code and reflect our values ​​. And then we had not asked for a real veil, but a small strip of white cotton covering of the hair , as it is used among women of the Emirate .